IN VIRGILIO

Ranieri ci mette la faccia: "Inter, non tutto è finito. E Moratti investirà"

Intervento del tecnico interista alla Domenica Sportiva.

Ranieri, facile bersaglio mobile in questa crisi senza argine dell'Inter, ci mette la faccia. E lo fa quasi volentieri alla Domenica Sportiva. "Bisogna essere sinceri, chiari, lucidi. Avevamo raddrizzato la barca - dice - ma poi ci siamo disuniti. Dobbiamo solo ritrovare l'umiltà, la determinazione e la voglia di far bene. Ora riazzeriamo i conti, non tutto è finito, ora c'è una bella sfida contro il Marsiglia e possiamo risollevarci per finire bene la stagione.



CHAMPIONS - "Da qui a mercoledì lavorerò sulla compattezza, sull'orgoglio di questi campioni che stanno soffrendo. Volere troppo a volte può far male. Questi ragazzi non se ne fregano, anzi, soffrono. Questo è un buon segno, non è gente che se ne sbatte della situazione. L'Inter è una squadra prestigiosa, andremo su un campo europeo, andiamo lì per far bene e dobbiamo essere positivi. Tutte queste sconfitte ci stanno facendo male. Credo che gli uomini ci sono, il carattere c'è ma dobbiamo tirarlo fuori".



PREPARAZIONE - "Non credo. Questa squadra ha dato tanto, bisogna saper dosare questi ragazzi, non si può far correre sempre gente che ha dato tanto, bisogna tenerli al punto giusto. Stiamo mancando nella concentrazione, non nella corsa. Prima eravamo concentrati e all'improvviso ci siamo distratti. Ma quando soffri così tanto sarai sempre molto più concentrato".

 

SNEIJDER - "Credo sia una soluzione, ma al momento giusto. Avevamo trovato l'equilibrio ma ho il dovere di inserire i campioni. Ora vedremo cosa devo fare, perché devo prendere delle decisioni e le prenderò".



SENATORI - "Questi ragazzi sono stupendi, ci mettono la faccia e hanno carisma e tanto ancora da dare. Non sto facendo giocare i senatori per caso, ma perché sanno guidare i compagni e sanno stare in mezzo al campo. Non è che finché fanno bene nessuno ne parla poi i primi a pagare quando ci disuniamo dovrebbero essere loro a pagare il tutto". Provocato da Gene Gnocchi sull'obiettivo salvezza, Ranieri replica: "Noi faremo bene".



SPOGLIATOIO -  "Non ci sono divisioni, come fa ad esserci malumore? Chi non gioca si lamenta sempre, ma hanno giocato tutti quindi non c'è nulla da dire. Non c'è alcuna divisione nello spogliatoio". Sul rapporto con la società: "Non mi sento delegittimato. Ho un rapporto affiatato con il presidente, con Branca e con Ausilio e con tutto lo staff. Stiamo lavorando come pazzi, perché quando non arrivano i risultati tutti danno il massimo. Non ho alcun problema con nessuno. Moratti uscito prima? Mi è dispiaciuto, per questo ho chiesto scusa perché Moratti ha messo tantissimi soldi. E posso garantirvi che vuole continuare a metterceli. Quando è venuto a trovarci ci ha detto di essere a capo di una squadra prestigiosa e vuole continuare a vincere, assolutamente. Io da allenatore dico che per un anno ci sta che una squadra abbia qualche problema, un ricambio normale ci sarà, ma la squadra c'è e la società è sana e forte".



MERCATO - Ranieri aveva chiesto un esterno sinistro: "Avevo chiesto un esterno, ma se non è stato possibile c'è poco da fare. Volevo tenere Thiago Motta, eravamo riusciti a convincerlo a restare fino a giugno, poi Thiago è tornato alla carica perché voleva partire verso Parigi. Perché tenerlo a tutti i costi, sarebbero mancati gli stimoli? Quando lo misi a Napoli ha causato un rigore, abbiamo preferito perdere un campione però meglio avere gente che abbia voglia di dare tutto all'Inter". Sul rientro di Sneijder che ha fatto traballare l'Inter: "Quando è finito il ciclo di 7 vittorie, dissi che iniziava il bello e il difficile, perché bisognava inserire un campione come Sneijder in una macchina perfetta. Fino a quel momento avevamo coperto bene i problemi. Adesso la coperta è sempre troppo corta dal punto di vista del modulo. Se perdiamo i duelli a centrocampo, perdiamo la partita".



RANOCCHIA -  "Conto tantissimo su Andrea, gli ho detto che per me resterà all'Inter per 10 anni, ha fatto 24 anni l'altro giorno, è un pezzo importante del calcio italiano. Ha sbagliato quello stop, poi c'è poco da dire...". Samuel recupera verso Marsiglia? "Walter ancora avverte qualche problemino, stiamo valutano". Col Novara, Sneijder giocò più largo: "L'avevo messo largo per saltare l'uomo, e l'ha fatto. Quando era centrale sbatteva contro i centrocampisti difensivi e aveva dietro altri tre uomini". Intanto, mercoledì c'è il Marsiglia di Deschamps: "Dico sempre che non è importante il nome della squadra rivale ma lo stato di forma. Da quando ci sono io, c'è questo mese in cui stiamo andando male; dall'altra parte, c'è un OM che non perde da novembre. Deschamps ha una squadra in mano molto in salute, sono molto alti, tecnicamente validi, vengono a giocarsi la partita e hanno un allenatore che conosce il calcio italiano".

 

Pubblicato il 19/02/12 in Calciomercato| TAGS: ranieri, inter, moratti, calciomercato
ranieri
CERCA IN SPORT
VIDEOSport
Caricamento video in corso...
  • Pronostico roma-bayern Monaco e chelsea…20 punti | 22 voti | postato da GiancarloGiornalista
  • La solita polemica calcistica…5 punti | 5 voti | postato da marco1985
  • Pistorius condannato: ma il processo…5 punti | 5 voti | postato da Pallone89
  • l'arbitro di juve-roma, ammette tutti i…0 punti | 2 voti | postato da Alexpassionecalcio
 RSS

Trova nella tua città

PromozioniGUARDA TUTTE »

Categorie consigliateGUARDA TUTTE »