IN VIRGILIO

Inter, beffa atroce: il Marsiglia gela San Siro. Moratti conferma Ranieri: 'Solo sfortuna'

Milito illude, i francesi pareggiano a tempo scaduto, inutile il 2-1 di Pazzini.

Una beffa atroce consumatasi a tempo scaduto elimina l'Inter dalla Champions League. Ad operarla il Marsiglia, battuto 2-1 a San Siro ma vittorioso 1-0 all'andata al Vèlodrome, peraltro anche in quell'occasione con un gol nel finale di gara. Il gol di Milito al 75' aveva dato speranza ai 70.000 tifosi nerazzurri presenti alla Scala del calcio, ma il pareggio di Brandao a tempo scaduto ha fatto calare il sipario sull'avventura europea dei nerazzurri. Inutile il 2-1 di Pazzini su rigore. ora per l'Inter è davvero arrivato il momento di pensare al futuro e ricostruire la squadra.
 
LA PARTITA
- Come previsto Ranieri dà spazio a Poli a centrocampo, Cambiasso resta in panchina. L'Inter parte leggermente contratta e le prime due sortite offensive sono di marca marsigliese, ma i nerazzurri si scrollano velocemente di dosso la tensione ed il portiere ospite Mandanda è decisivo per tenere il Marsiglia in partita: al 7' l'estremo difensore respinge col corpo il destro ravvicinatissimo di Sneijder dopo l'affondo di Zanetti a destra, poi al 10' si ritrova addosso il colpo di petto a botta sicura di Milito su cross di Stankovic sempre da destra, lato debole degli ospiti. Due parate ai limiti delle leggi fisiche che fanno presagire la serata storta. Julio Cesar si spaventa solo per un colpo di testa fuori di Remy al 17', mentre in chiusura di frazione è Forlan a sfiorare nuovamente il gol.
 
FINALE THRILLING - Nella ripresa il ritmo cala leggermente, il Marsiglia sembra in grado di gestire la gara e ranieri prova a mischiare le carte prima con Obi e Pazzini per Sneijder (claudicante) e Forlan, poi con Cambiasso per Poli. Ed al 75' arriva il gol che riapre la questione qualificazione grazie a Milito, che decide con un tocco di destro una mischia in area nata da calcio d'angolo. L'Inter ed il suo pubblico si caricano, Cambiasso di testa sfiora il raddoppio, e quando sembrano inevitabili i supplementari arriva la doccia fredda: su un lungo lancio dalle retrovie Brandao (che si aiuta anche con una leggera spinta su Lucio) è fortunato nel rimpallo sulla schiena, si porta palla sul sinistro e fulmina dal limite sia Samuel che Julio Cesar. Inutile in pieno recupero il rigore di Pazzini (fallo del portiere Mandanda, espulso nell'occasione).
 
RANIERI: "FATTO IL POSSIBILE" - Claudio Ranieri è sconsolato a fine partita: "In entrambe le gare abbiamo preso gol a tempo scaduto, evidentemente non era cosa. Dispiace, perchè la squadra ha dato davvero tutto e non avrebbe meritato l'eliminazione. Siamo stati condannati ingiustamente, perchè nei 180 minuti la squadra che ha creato di più è stata l'Inter. Ma il calcio è così, e gli episodi sono spesso decisivi. Rifondazione? La società sa cosa deve fare, ma io ho visto tutti dare il massimo, e questo è un segnale importante da parte di chi gioca nell'Inter".

MORATTI: 'NESSUNA COLPA DI RANIERI' - "Non ho visto colpe di Ranieri, casomai la fortuna di Deschamps. Per come sono andate le cose non se lo merita. E anche i giocatori hanno fatto la loro parte", queste le dichiarazioni a dine gara di Massimo Moratti.

Pubblicato il 14/03/12 in Calcio| TAGS: champions league, inter, olympique marsiglia, ranieri, deschamps
maicon militoLAPRESSE
CERCA IN SPORT
VIDEOSport
Caricamento video in corso...
  • Riscritte a Bergamo le leggi della…16 punti | 16 voti | postato da Aquila1769
  • Come i tifosi tedeschi predono in giro…39 punti | 39 voti | postato da Blogm
  • cagliari-milan 1-1: Bonaventura…2 punti | 2 voti | postato da ronnye9
  • La vendetta del Grifone4 punti | 4 voti | postato da mfx72
 RSS

Trova nella tua città

PromozioniGUARDA TUTTE »

Categorie consigliateGUARDA TUTTE »