,,

Virgilio Sport SPORT

Acerbi, il record dopo avere vinto il cancro

Il difensore ha giocato la centesima partita consecutiva con la casacca della formazione neroverde.

Un record incredibile quello conquistato domenica da Francesco Acerbi, difensore centrale in forza al Sassuolo. A Genova, nella gara vinta dagli emiliani con la Sampdoria (1-0, gol di Matri dopo che Politano si era fatto parare un calcio di rigore da Viviano), ha giocato la centesima partita consecutiva con la casacca della formazione neroverde. Non solo, in tutte le gare è rimasto in campo dal primo minuto fino al triplice fischio: compresi i tempi di recupero sono circa 10mila i minuti accumulati a partire dal 18 ottobre del 2015.
Acerbi, che compirà 30 anni il prossimo 10 febbraio, ha alle spalle una storia molto particolare, con le esperienze a Reggio Calabria, Verona (con il Chievo) e a Milano, anche se con il Milan nella stagione 2012-13 non è riuscito a mostrare il suo valore. Ma soprattutto perché, con coraggio, per due volte ha combattuto e vinto la battaglia con il tumore ai testicoli che lo ha colpito tra il 2013 e il 2014.

“Dopo la malattia non devo avere neanche mezzo rimpianto, come è accaduto in passato. Sono fiero di me. In settimana sono sempre attento all’alimentazione, al riposo, sono concentrato. Se non ci sono io la partita non si gioca. Scherzi a parte, voglio esserci sempre, questa è la passione di una vita” ha detto.

Per raggiungere  Javier Zanetti (a quota 162) la strada è però ancora lunga: “Lui è un mostro, potrebbe giocare benissimo anche adesso – ha aggiunto -. Spero di giocarne il più possibile, farle bene, e vincerle con la mia squadra. In cento gare solo 8 ammonizioni? Cerco di leggere in anticipo la situazione, di capire l’azione e non commettere falli eclatanti”.

Acerbi ha sempre una parola buona per chi è in piena lotta contro il male.  “Voglio dedicare queste cento presenze ad Alan che è arrivato alla terza ricaduta, ora sta meglio e ne uscirà. Anche la nostra vittoria è per lui”. Due anni fa quando Ivan Basso appese la bicicletta al chiodo per curarsi dopo avere appreso di essere stato colpito da un tumore a un testicolo.  “Gli faccio un grandissimo in bocca a lupo, lo invito a lottare come fa in bici anche nella vita, per vincere questa battaglia e scalare la montagna più dura” gli aveva scritto.

SPORTAL.IT | 18-12-2017 07:20

Acerbi, il record dopo avere vinto il cancro Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...