,,
Virgilio Sport SPORT

Alex Zanardi ancora gravissimo: il secondo bollettino

I medici del Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena hanno diramato un nuovo bollettino sulle condizioni di Zanardi.

Le condizioni di Alex Zanardi sono stabili ma ancora molto gravi dopo l’incidente di venerdì pomeriggio e il lungo intervento neurochirurgico. Lo confermano i medici del Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, nei bollettini diramati nella mattinata di sabato.

IL BOLLETTINO DELLE 12.30

Alle 12.30 è stato diffuso un bollettino aggiornato sulle condizioni del campione, per voce del responsabile del reparto di terapia intensiva dell’ospedale senese, il professor Sabino Scottella: “Le condizioni cliniche sono stabili, il quadro neurologico era molto grave e tale rimane. Il paziente è ben adattato al ventilatore meccanico, questo è un buon segno”.

“Richiede soltanto il minimo supporto farmacologico – ha aggiunto il primario -, resta sedato e solo nei prossimi giorni potremmo valutare se sospendere la sedazione e svegliarlo. La situazione resta importante dal punto di vista del danno cerebrale, in questo momento la stabilità esclude peggioramenti”.

IL PRIMO BOLLETTINO DELLE 10.30

Un primo bollettino era stato diramato due ore prima, alle 10.30: “In merito alle condizioni cliniche dell’atleta Alex Zanardi, ricoverato dalle ore 18 del 19 giugno in gravissime condizioni al policlinico Santa Maria alle Scotte a seguito di incidente stradale avvenuto in provincia di Siena, la Direzione Sanitaria dell’Aou Senese informa che il paziente, sottoposto ad un delicato intervento neurochirurgico nella serata del 19 giugno, e successivamente trasferito in terapia intensiva, ha parametri emodinamici e metabolici stabili. E’ intubato e supportato da ventilazione artificiale mentre resta grave il quadro neurologico”.

Il neurochirurgo che ha operato Zanardi, il dottor Michele Olivieri, ha aggiunto davanti ai cronisti: “Al momento le condizioni sono gravi ma stabili, lui è arrivato da noi con questo trauma cranio-facciale importante, con un fracasso facciale e una frattura affondata delle ossa del frontale. Al momento tutti i numeri sono buoni, neurologicamente non è valutabile, pur rimanendo la situazione grave”.

“I numeri sono buoni – ha poi aggiunto il chirurgo -, pur rimanendo una situazione molto grave, è un malato e bisogna curarlo. Il quadro neurologico lo vedremo a distanza, quando si sveglierà. I miglioramenti, in questi casi, si vedono nel tempo, i peggioramenti possono essere repentini. Ha fatto una tac subito dopo l’intervento, ora ha un catetere per la misurazione della pressione intracranica. L’intervento è andato come doveva andare, era la situazione iniziale ad essere molto grave”.

L’atleta paralimpico, 53 anni, si trova in terapia intensiva dopo un delicato intervento di neurochirurgia durato quasi tre ore, a seguito dell’incidente stradale di cui è stato vittima nel pomeriggio di venerdì in provincia di Siena.

SPORTAL.IT | 20-06-2020 12:30

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...