SPORT
  1. Home
  2. CALCIO
  3. CHAMPIONS LEAGUE

Allegri esplode di rabbia: "Basta, chiamate un medico"

"Mi girano le scatole, non accetto che un 2-2 deprima l'ambiente!"

Per tanti il 2-2 con il Tottenham è un’occasione persa, per molti la Juventus ha avuto paura dopo il doppio vantaggio firmato Higuain. Massimiliano Allegri in sala stampa, molto arrabbiato, alza la voce e risponde così ai critici dopo l’andata dell’ottavo di finale di Champions League all’Allianz Stadium, finito 2-2: “La Champions è un sogno e un obiettivo, ma vincere la Champions non è facile, avete perso di vista la realtà delle cose, non si può arrivare in finale ogni anno. La Juve gioca per vincere la Champions ma non è favorita per vincere la Champions. I ragazzi devono essere orgogliosi per quello che stanno facendo, abbiamo le nostre opportunità anche a Londra. Ma da qui a pensare che la Juventus giochi un ottavo di finale e vinca 3-0, ce ne passa! E a me questa cosa fa girare molto le scatole! Non si ha l’idea della dimensione delle altre squadre. L’obiettivo numero uno è il settimo campionato, non è facile perché c’è il Napoli. Che un 2-2 deprima l’ambiente questo non l’accetto. Qui ci sono alti e bassi da paura, qui ci vuole un medico, anzi tanti dottori bravi“.

“I due gol sono arrivati troppo presto? No, sono arrivati nel momento giusto. Abbiamo avuto difficoltà a gestire la palla perché sono stati bravi. A parte la parata di Buffon non hanno avuto grandissime occasioni. Nel secondo tempo abbiamo cambiato qualcosa, nel complesso abbiamo fatto una buona partita. Abbiamo preso il primo gol su errore nostro e il secondo su punizione da fuori. Il calcio dà e toglie, ma credo che non ci sia da deprimersi. Se qualcuno pensava che la Juve potesse vincere 4-0 credo fosse fuori strada. Forse le due finali hanno fatto male a qualcuno”.

Sul livello del calcio italiano: “Sono campionati diversi, con caratteristiche diverse. In una o due partite può succedere di tutto, agli ottavi è normale che le squadre siano più o meno dello stesso livello. Juve e Tottenham possono ambire ad andare avanti, ma rispetto a Bayern, Barcellona e Real Madrid credo che siano un filino sotto. Anzi, ci metto anche PSG e Manchester City. E l’anno prossimo sarà peggio, ancora più difficile. In finale ci arrivano sempre le più forti, basta vedere gli ultimi anni: Barcellona e Real Madrid. La Juventus ha fatto tre annate straordinarie”.

Allegri poi su Twitter ha rafforzato il suo concetto: “Ogni tanto ci si dimentica che ci sono gli avversari, e che sono forti, soprattutto in #Champions. Io sono orgoglioso di quello che i ragazzi hanno fatto, fanno e faranno in questa stagione: solo con entusiasmo e positività vinceremo, a partire da domenica!”.

SPORTAL.IT | 14-02-2018 08:53

Allegri esplode di rabbia: 'Basta, chiamate un medico'
Juventus-Tottenham 2-2

SPORT TREND