SPORT
  1. Home
  2. CALCIO

Alta tensione Italia, Chiellini gela Bonucci

Il capitano della Nazionale non replica alle parole del compagno di squadra circa la crisi del movimento dopo la mancata qualificazione al Mondiale.

Se i corsi e ricorsi storici hanno un senso anche nel calcio, è beffardo rimarcare come l’Italia si appresti a disputare una delicata trasferta in Polonia a poche ore di distanza dall’addio al calcio, questa volta definitivo, annunciato da Antonio Cassano. L’ormai ex attaccante barese infatti aveva debuttato con la maglia azzurra proprio in Polonia, a Varsavia, nell’ormai lontano 12 novembre 2003, in un’amichevole già amara di per sé essendosi giocata all’indomani della strage di Nassiriya e persa 3-1 dall’Italia allora allenata da Giovanni Trapattoni, nonostante il primo degli appena dieci gol in Nazionale segnati da FantAntonio.

Cassano con l’azzurro avrebbe poi chiuso nel triste pomeriggio brasiliano del 24 giugno 2014, quando l’Uruguay decretò la seconda eliminazione consecutiva dell’Italia nella fase a gironi del campionato del mondo, in quella che resta tuttora l’ultima gara disputata dagli Azzurri in un Mondiale. Insomma, ci sono tracce di Cassano nella storia della Nazionale, che però questa volta non potrà permettersi di perdere in Polonia, pena l’onta della retrocessione nella Serie B della Nations League. Alla vigilia il ct Roberto Mancini, che pure a inizio mandato aveva caricato d’importanza la competizione, ha spostato l’attenzione sulle qualificazioni all’Europeo 2020, che inizieranno in primavera, minimizzando i rischi d’immagine legati all’eventuale declassamento.

Non molto diverso è il pensiero di Giorgio Chiellini, capitano azzurro dopo l’addio alla Nazionale di Gigi Buffon: “Domani non è una finale, né uno spareggio, semmai solo una spinta importante per l’Europeo” ha detto il difensore della Juvents, che ha poi glissato sul proprio futuro nel gruppo: Vivo alla giornata, io non sarò mai un problema per la Nazionale e non mi sento indispensabile. Quel che sarà, sarà: se per un mese, sei mesi o due anni si vedrà”.

Decisamente più appuntita la risposta data dal ‘Chiello’ a chi gli ha domandato un parere sulle dure parole pronunciate dal compagno di squadra Leonardo Bonucci, secondo il quale non ci si è ancora rialzati dal punto più basso raggiunto con la mancata qualificazione al Mondiale: “Non penso sia il momento per parlare di questo, non sono abituato a esprimere giudizi su cosa sta succedendo nel calcio italiano”.

SPORTAL.IT | 13-10-2018 21:40

Alta tensione Italia, Chiellini gela Bonucci Fonte: Getty Images

SPORT TREND