Altro che Quagliarella: ecco gli highlander del calcio

By Virgilio Sport

Pubblicato il 27 marzo 2019

Immagine Ansa

Fabio Quagliarella 36 anni

Copertina per Quagliarella che contro il Liechtenstein, realizza una doppietta, diventando così, a 36 anni e 54 giorni, il più anziano marcatore della storia della nazionale italiana. Ma è solo uno dei tanti "sempreverdi" del calcio italiano e non

Immagine Ansa

Gianluigi Buffon (41)

Spente da poco le 41 candeline, Gigi è in dubbio se continuare o meno dopo tanti scudetti con la Juve e questa stagione che sarà ancora scudettata al Psg. Ma la Champions...

Immagine Ansa

Albano Bizzarri (41 anni)

Uno dei veterani della Serie A: ha giocato con le maglie di Lazio, Genoa, Chievo, Pescara e Udinese. A 41 anni difende i pali del Foggia, in Serie B in prestito dal Perugia

Immagine Ansa

Dino Zoff (41 anni)

Per la precisione 41 anni, 2 mesi e 17 giorni per il grande portiere e capitano del Mondiale '82

Immagine Ansa

Francesco Totti (40 anni)

Impossibile non ricordare la carriera tutta giallorossa del Pupone che si è ritirato a 40 anni e 8 mesi

Immagine Ansa

Paolo Maldini (41 anni)

Una generazione al servizio del Milan, Paolo Maldini si è ritirato alla soglia dei 41 anni

Immagine Ansa

Billy Costacurta (41 anni)

Non solo Maldini, al Milan ha fatto meglio di qualche giorno il suo compagno di reparto Costacurta

Immagine Ansa

Javier Zanetti (40 anni)

Ha continuato a giocare a grandi livelli, con tanto di fascia di capitano dell'Inter, Zanetti ora massimo dirigente nerazzurro

Immagine Ansa

Pietro Vierchowod (41 anni)

Ha difeso Samp, Juventus e Milan prima di chiudere a Piacenza una grande carriera a 41 anni suonati, un po' come gli attaccanti che capitavano dalle sue parti

Immagine Ansa

Amedeo Carboni (41 anni)

Dall'Italia alla Spagna con la maglia del Valencia Amedeo Carboni si è tolto tante soddisfazioni rompendo il duopolio di Real e Barcellona

Immagine Ansa

Marco Ballotta (44 anni)

Ballotta dopo una carriera in serie A soprattutto con la maglia della Lazio ha giocato fino alla soglia dei 45 anni nei campi di periferia

Immagine Ansa

Marco Fortin (44 anni)

Negli anni della Serie A ha letteralmente giocato con il suo cognome (la pronuncia di Fortin significa 14 in inglese), e ora il portiere ex Treviso, Siena, Cagliari e Vicenza ha giocato fino allo scorso anno nel Calvi Noale, nel campionato di Eccellenza veneta.

Immagine Ansa

Edwin Van der Sar (40 anni)

Al Manchester United ha avuto più fortuna che nei due anni alla Juventus poi il portierone olandese ha giocato fino alla soglia dei 41 anni nelle serie minori in Olanda

Immagine Ansa

Jens Lehmann (41 anni)

Tra le meteore del calcio italiano c'è questo portiere tedesco che al Milan è stata una comparsa prima di fare la spola tra Premier e Bundesliga

Immagine Ansa

Gabor Kiraly (43 anni)

All'estero ci sono tanti esempi, ne abbiamo scelto qualcuno: Kiraly è passato alla storia per la sua tuta e per le sue parate, il portierone della nazionale ungherese ha giocato in Premier e Bundesliga. Oggi difende i pali dell'Haladas, in Ungheria, nel club che lo ha lanciato nel mondo del calcio

Immagine Ansa

Essam el Hadary (46 anni)

Ai Mondiali di Russia 2018 il portiere egiziano ha battuto il record di giocatore più anziano ad aver mai disputato una partita dei Mondiali, all'età di 45 anni e 161 giorni

Immagine Ansa

Kazuyoshi Miura (52 anni)

Il calciatore professionista in attività più anziano è il giapponese ex Genoa, che a 52 anni corre ancora nei campi della Serie B giapponese e rinnoverà ancora...

Immagine Ansa

Lamberto Boranga (77 anni)

Ma lui, Boranga li batte tutti! "A 77 anni paro ancora" ha detto, L'ex portiere di Reggiana, Cesena, Varese e Parma difende i pali della Marottese, squadra marchigiana di Terza categoria

Immagine Ansa