,,
Virgilio Sport SPORT

Ancelotti pensa al Genk ma è pronto il suo sostituto

Anche in caso di qualificazione agli ottavi di Champions, possibile addio del tecnico.

Il Napoli si prepara a sfidare il Genk. In palio un posto tra le migliori 16 d’Europa. Carlo Ancelotti è concentrato solo sulla sfida con la squadra belga. L’obiettivo è conquistare il pass per gli ottavi di Champions League.

Quella con il Genk, potrebbe essere l’ultima partita di Carlo Ancelotti come allenatore degli azzurri. Il tecnico ha preso tempo, evitando di parlare del suo futuro a poche ore dal match più delicato di questa prima parte di stagione.

La sensazione è che, anche in caso di passaggio del turno, Carlo Ancelotti possa decidere di concludere, anzitempo, la sua avventura alla guida del club partenopeo. Significativa la richiesta dello stesso allenatore azzurro: “Non vorrei mai che i giocatori giocassero per me“.

Sarebbe già pronto il sostituto. Il nome caldo sarebbe quello di Rino Gattuso, reduce dall’esperienza al Milan. Ringhio avrebbe tutte le caratteristiche per scuotere un ambiente che, dopo l’ammutinamento post Salisburgo, si è completamente sfilacciato.

Secondo il Corriere dello Sport, l’accordo con Rino Gattuso sarebbe stato già trovato. Si parla di un contratto della durata di 18 messi, per permettere all’ex allenatore rossonero di poter incidere sulla squadra e fare le proprie scelte di mercato in estate.

Intanto, per la sfida con il Genk, Carlo Ancelotti pare aver deciso di mandare in panchina Lorenzo Insigne, indicato, da più parti, come uno dei giocatori che ha portato alla spaccatura tra la squadra e la società guidata da Aurelio De Laurentiis.

Infine, a livello di mercato, Zlatan Ibrahimovic pare sempre più lontano (la sua amicizia con Carlo Ancelotti è nota a tutti). Il futuro del bomber 38enne svedese, salvo sorprese dell’ultima ora, sarà con la casacca del Milan.

SPORTAL.IT | 10-12-2019 08:30

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...