,,
Virgilio Sport

Anche il laziale Cucchi chiede il Var, juventini avvelenati

Il rigore assegnato alla Lazio continua a far discutere

28-06-2020 09:03

Anche il laziale Cucchi chiede il Var, juventini avvelenati Fonte: Facebook

Le polemiche sono iniziate durante la partita e non sono ancora finite. La furia della Fiorentina per il rigore assegnato ieri alla Lazio è inferiore solo a quella dei tifosi della Juventus, che già sognavano l’allungo-scudetto e che alla fine si ritrovano i biancocelesti ancora con il fiato sul collo. Come sarebbe finita senza quel penalty che ha aperto la strada alla rimonta della squadra di Inzaghi? Difficile sbilanciarsi ma difficile anche negare che quel rigore non c’era.

Cucchi si chiede perché non è intervenuto il Var

Anche chi tifa Lazio non può far finta di niente. E’ il caso di Riccardo Cucchi, l’ex storica voce di Tutto il Calcio Minuto per minuto, che a fine carriera ha pubblicamente ammesso la sua fede biancoceleste.

Su twitter Cucchi scrive: “La Fiorentina non la chiude dopo il capolavoro di Ribery. La Lazio la riprende credendoci e malgrado una condizione fisica ancora non ottimale. Mi pongo una domanda: perché non rivedere al Var l’episodio del rigore? Sarà difficile evitare polemiche”.

Sui social la rabbia dei tifosi della Juve

Infatti le polemiche arrivano: oltre 350 commenti dei follower, con i tifosi della Juve che replicano inviperiti, pur riconoscendo la sportività di Cucchi: “Ne parleranno poco e niente perché si sa che vogliono tenere aperto il campionato… Io non ce l’ho con lei ma se questo rigore fosse stato a favore della Juve in parlamento avrebbero addirittura lavorato stanotte.”.

Il web è un fiume in piena: “Contro la Juve non esistono protocolli .si vede tutto al microscopio . A parti inverse va bene tutto. E questo non può essere, non è accettabile” o anche: “In questo caso non c’era neppure bisogno di andare al VAR. Chiara simulazione che andava punita con il giallo per Caicedo. Fosse successo alla Juve, eravamo già alle interrogazioni parlamentari”.

Per i tifosi Lotito sta diventando come Moggi

La rabbia è tanta: “Probabilmente perché l’AIA è una società da rifondare. Gli arbitri sono penalizzati andando al monitor, questo non li incentiva minimamente a rivedere i loro errori. Testimonianza di un ex arbitro” o anche: “Quel rigore lo dai solo se hai bevuto troppo prima del turno di lavoro” e ancora: “Ormai va così. Lotito sta raggiungendo vette che nemmeno Moggi…”.

Infine qualche voce contraria: “Perché avrebbe dovuto rivedere anche i due rigori non dati alla Lazio nel primo tempo: spinta netta a due mani su Parolo e fallo di mano di Badelj. Nel caso di Caicedo il VAR da protocollo non può richiamare un arbitro che vede e valuta un contatto che c’è stato”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...