,,
Virgilio Sport SPORT

Argentina, Messi "fa la formazione" e liquida Dybala

"Giochiamo nella stessa posizione, a sinistra io non ci sto...": il fuoriclasse del Barcellona si traveste da allenatore e manda in panchina lo juventino.

Il concetto è quello del “fatti più in là”, pur edulcorato con parole sulla carta di stile. Oppure, volendo leggerlo in senso opposto, quello dell’investitura come proprio erede. Fatto sta che le parole pronunciate da Lionel Messi in un’intervista a 'Fox Sports' sembrano orientare la carriera di Paulo Dybala con l’Argentina in una sola direzione: “Fino a quando ci sarò io, caro Paulo, il tuo posto qui è in panchina”.

Il numero 10 della Juventus aveva dichiarato nei mesi scorsi tutta la propria ammirazione per la Pulce, salvo constatare la difficoltà della coesistenza in Nazionale per le caratteristiche simili dei due giocatori: “Agiamo nella stessa posizione, sono io a dovermi adattare a lui, ma non è semplice” le parole della Joya. Ora, ecco la conferma di Messi, piuttosto eloquente: “Non c’è nulla da chiarire con Paulo. Ne abbiamo parlato, quella che ha detto Dybala è la verità. Lui nella Juventus gioca come me, cerchiamo gli stessi spazi in campo, giochiamo entrambi nella stessa posizione. Con me nell’Argentina quando ha giocato lo ha fatto in una posizione più defilata sulla sinistra, a cui non è abituato. Per noi non è facile ricoprire quel ruolo, a destra invece ci troviamo bene perché possiamo tagliare verso il centro e abbiamo tutto il campo per sfruttare il sinistro. Io mi muovo molto poco sulla fascia sinistra”.

Il tutto, non a caso, pochi giorni dopo le parole del ct Sampaoli, che con Dybala era stato molto duro: “Credevamo di aver a che fare con un fuoriclasse, ma forse non si è saputo adattare”. Parole che sembravano essere il preludio alla mancata convocazione dello juventino al Mondiale, salvo la parziale retromarcia dello stesso Sampaoli, che alla vigilia della gara amichevole contro la Spagna ha detto che “chi non è nel gruppo ora faticherà a tornarci, ma tutto può cambiare per infortuni o per scelte”.

Del resto Dybala non ha mai brillato con la Séleccion: appena 12 partite senza gol e un’espulsione. Giocare all’ombra di Messi è difficile, nel club e ancora di più in Nazionale. Non lo sarà più, forse, dal Mondiale 2022, quello del probabile passaggio di testimone. Per quella data Messi avrà 35 anni e Dybala 29. Abbastanza per prendere in eredità la leadership dell’Argentina. Ovviamente sulla fascia destra…

SPORTAL.IT | 26-03-2018 22:05

Argentina, Messi "fa la formazione" e liquida Dybala Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...