,,
Virgilio Sport SPORT

Atalanta: terribile beffa. Milan secondo copione

Bergamaschi padroni per 75 minuti, poi l'errore di Berisha. I rossoneri vincono anche a San Siro dopo lo 0-3 in Bulgaria.

L’Atalanta esce dall’Europa League. Ma esce tra li applausi scroscianti del pubblico numeroso accorso a sostenerla a Reggio Emilia: contro il Borussia Dortmund finisce 1-1, ma il pareggio fa male perché arrivato su un errore di Berisha, una beffa incredibile in una partita dominata per 75 minuti.

Tutto facile invece per il Milan, che già sazio dello 0-3 in Bulgaria, supera il Ludogorets con il minimo scarto anche al 'Meazza', con gol di Borini, e vola agli ottavi di finale di Europa League.

 

ATALANTA-BORUSSIA DORTMUND 1-1

Gasperini manda in campo i titolarissimi per cercare l’impresa, con Ilicic in coppia con il 'Papu' Gomez davanti, supportati da Cristante. Nel Borussia ancora una volta Götze e Reus non partono insieme: a differenza dell’andata a Reggio Emilia inizia il primo.

I ritmi sono subito infernali, con la 'Dea' che cerca subito di imporsi. E ci riesce. Al 12' è già in vantaggio: sugli sviluppi di un corner Burki esce male e il pallone arriva a Toloi, lesto lesto a gonfiare la rete. Gli orobici entrano in fiducia, concedono poco, e addirittura sfiorano il raddoppio al 27' con Cristante che, tutto solo, servito con un gran tocco di Gomez, manda di testa di un soffio a lato con Burki, in uscita, già battuto. L’Atalanta continua a premere, ma al 34' De Roon, il peggiore tra i suoi, rischia il patatrac regalando un contropiede ai tedeschi e poi rischiando un clamoroso autogol nel tentativo di recuperare.

Nella ripresa è monologo atalantino: ci provano tutti, uno dietro l’altro. Gomez, Caldara, Ilicic, ancora Ilicic che calcia fuori di pochissimo puntando Toprak nell’uno contro uno… ma l’occasione più clamorosa è per il 'Papu' all’80', che calcia addosso a Burki, a tu per tu, dopo una sgroppata di Cristante sulla destra. Subito dopo tocca finalmente a Berisha, che si supera su Schürrle e salva il risultato. Finisce con il Borussia a 5 punte, e arriva la beffa per l’Atalanta: azione rocambolesca, tiro di Reus, Berisha non la trattiene e Schmelzer insacca: 1-1. Nel finale Gasperini fa all-in con Petagna e Cornelius, ma non c’è più niente da fare.

 

MILAN-LUDOGORETS 1-0

Turnover per Gattuso, forte dello 0-3 di Razgrad. A partire da Antonio Donnarumma che sostituisce il fratellino Gigio tra i pali dopo aver giocato il derby di Coppa Italia risolto da Cutrone. Giocano anche Zapata, Locatelli, Borini e André Silva. La gara parte a ritmi bassi con il Milan che amministra: sprecare energie con la qualificazione già in tasca d’altronde non è una buona idea. Al 21’, nonostante tutto, il 'Diavolo' si porta avanti con Fabio Borini, che ormai ci ha preso gusto. Così come Cutrone, che sveste i panni del goleador e calza a pennello quelli dell’uomo-assist: gran cross per Borini, che deve solo accompagnare. Poi tranquillità totale fino all’intervallo.

Nella ripresa Gattuso concede l’esordio stagionale a José Mauri (per Kessié) e manda in campo anche Kalinic (al posto di Cutrone), ma il primo rossonero da segnalare è proprio Donnarumma, che nega il gol a Natanael con una bella parata.

SPORTAL.IT | 22-02-2018 23:10

Atalanta: terribile beffa. Milan secondo copione Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...