SPORT
  1. Home
  2. MOTO
  3. MOTO2

Bagnaia e Manzi non si fanno intimorire

Sotto la pioggia battente chiudono rispettivamente al settimo e decimo posto nella classifica combinata dei tempi.

Francesco Bagnaia e Stefano Manzi non si fanno intimorire dalle proibitive condizioni del Twin Ring di Motegi e, sotto la pioggia battente che ha caratterizzato il venerdì di libere al GP del Giappone, chiudono rispettivamente al settimo e decimo posto nella classifica combinata dei tempi.

Entrambi vicini ai più veloci in FP1, faticano ad interpretare allo stesso modo il turno del pomeriggio, ma grazie ai tempi segnati nella sessione del mattino, entrano nella Top10 di giornata. Pecco, con un buon 2.06.426, è a poco più di un secondo di gap dalla pole provvisoria (Luthi ndr), mentre Manzi (2.06.808 ndr) è a ridosso dei primi con un divario di un secondo e mezzo.

"Un primo turno davvero positivo, con un buon feeling, anche considerate le condizioni dell’asfalto, e con qualche piccolo particolare da sistemare in vista della sessione del pomeriggio. In FP2, abbiamo poi optato per una modifica più consistente al posteriore, ma i risultati non sono stati quelli sperati e ho faticato a tenere lo stesso ritmo. Per domani faremo un passo indietro per riuscire ad essere vicini ai più forti in qualifica" racconta il piemontese.

"Stamattina siamo riusciti ad avere subito un buon approccio, anche se le condizioni erano davvero difficili da interpretare. Al pomeriggio, abbiamo provato a fare un ulteriore step in avanti, ma ho faticato a tenere lo stesso ritmo con gomma nuova" aggiunge Manzi.

SPORTAL.IT | 13-10-2017 11:16

Bagnaia e Manzi non si fanno intimorire Fonte: Getty Images

TAG:

SPORT TREND