Virgilio Sport

Barella abbatte il suo Cagliari: rimonta Inter

Dopo le innumerevoli parate di Cragno e il vantaggio di Sottil, l'Inter è riuscita a ribaltare grazie al goal e all'assist dell'ex. Tris di Lukaku.

13-12-2020 15:00

Barella abbatte il suo Cagliari: rimonta Inter Fonte: Getty Images

La solita Inter , capace di complicarsi la vita prima di rinascere ed ottenere la posta piena. Come capitato contro il Torino, nerazzurri in svantaggio a Cagliari , prima di una rimonta grazie a Barella: 3-1 per provare a dimenticare l’eliminazione in Champions League.

Inter furiosa nella prima parte di gara, decisa a spazzare via la delusione europea per puntare al successo. In campo Sanchez e Lukaku, con Perisic e Darmian sulle fasce, ma sopratutto Eriksen, nuovamente dal 1′ dopo tempo immemore: e il danese è di fatto il più propositivo, proponendo assist per i compagni con grande regolarità.

Le azioni costruite da Eriksen sbattono però contro il muro rossoblù costituito da Cragno: portiere dei sardi fenomenale nel dire no al danese prima e a Lukaku poi nella stessa azione, attentissimo anche sulle successive conclusioni di Sanchez, disperato per aver trovato di fronte l’insuperabile estremo difensore.

Uomo ragno con le mani ovunque, Cragno abbatte l’umore dell’Inter, affossato dopo il goal subito: ripartenza del Cagliari, Sottil dalla sinistra trova una prima respinta, provando una nuova conclusione al volo che si insacca sul secondo palo facendo disperare Handanovic, che aveva battezzato la palla fuori.

L’Inter non riesce a riprendersi da un goal subito dopo sei conclusioni parate da Cragno, rischiando anche di subire l’immediato raddoppio, con Pavoletti che mette fuori da due passi.

La ripresa è decisamente meno movimentata rispetto alla prima frazione, Conte propone Hakimi al posto del deludente Perisic, ma l’ex Dortmund non riesce a fare la voce grossa alla pari di un Eriksen che via via si spegna, sostituito da Sensi al 58′.

Conte prova tutti i cambi possibili per recuperare la gara, inserendo anche Lautaro Martinez e Young, ma rispetto alla prima frazione Cragno deve solo tenere la posizione senza sporcarsi i guantoni. L’ex Benevento però non può nulla sul pari di Barella, che col destro supera l’ex compagno di squadra con un destro al volo dopo una prima respinta: 1-1 ma nessuna esultanza, lui, cagliaritano doc.

Problemi per Hakimi al minuto 82 e Conte è costretto ad inserire D’Ambrosio: una fortuna per l’Inter, visto che dopo pochi secondi il centrale colpisce di testa sull’angolo di un Barella assoluto protagonista nella sua città, ribaltando la gara e portando tre punti essenziali in chiave Scudetto.

Al 93′, a 180” dalla fine, Cragno sale sul calcio d’angolo per provare a pareggiare in mischia: contropiede nerazzurro dopo una respinta, Lukaku brucia il portiere del Cagliari intento a tornare in porta per il tris finale.

IL TABELLINO

CAGLIARI-INTER 1-3

MARCATORI: 42′ Sottil (C), 77′ Barella (I), 83′ D’Ambrosio (I), 94′ Lukaku (I)

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Faragò (68′ Klavan), Walukiewicz, Carboni (89′ Simeone), Lykogiannis; Marin, Rog; Zappa, Joao Pedro, Sottil (68′ Nandez); Pavoletti (75′ Cerri).

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni (72′ Lautaro Martinez); Darmian (58′ Young), Barella, Brozovic, Eriksen (58′ Sensi), Perisic (46′ Hakimi [83′ D’Ambrosio]); Lukaku, Sanchez.

Arbitro : Pasqua

Ammoniti : Faragò (C), Darmian (I), Pavoletti (C)

Espulsi : –

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...