,,
Virgilio Sport SPORT

Ben Godfrey, pilota Superbike, perde la vita in pista a Donington

Il pilota della Superbike, Ben Godfrey, è rimasto vittima di un incidente in pista: aveva solo 25 anni

Ben Godfrey non c’è più; il pilota di Superbike ha perso la vita tragicamente in un incidente, reso ancora più assurdo dalle circostanze. Godfrey, infatti, aveva preso parte a un evento “No Limits Trackdays” a Donington Park. Durante l’esibizione, Ben si sarebbe scontrato con un’altra moto e sarebbe caduto dal suo mezzo.

A comunicare la fatalità e il decesso di questo ragazzo di appena 25 anni è stata la società per cui correva: Godfrey aveva subito a seguito dell’incidente lesioni gravissime e nonostante l’immediata assistenza medica a terra, è deceduto poco dopo. Sull’incidente mortale ha aperto una indagine anche la polizia di Leicestershire che sta verificandone le esatte dinamiche, come è dovuto dopo un evento di simile gravità.

Il mondo della Superbike perde un altro campione: Ben Godfrey

Godfrey era un giovane molto promettente e avrebbe dovuto gareggiare nella Ducati TiOptions Cup a Silverstone per il Team BGR.

A descrivere quanto avvenuto in pista e a ufficializzare la scomparsa del pilota britannico, è stata la “No Limits Trackdays” con un comunicato pubblicato e diffuso attraverso l’account di Instagram della manifestazione.

Quanto riportato su Instagram e sui social dagli organizzatori, team e amici è stato ripreso e diffuso dai principali media britannici: da Sky News alla BBC hanno reso omaggio a questo giovane pilota, scomparso domenica sera, in una giornata che avrebbe dovuto essere di diverso tono.

Godfrey, il ricordo di Mark Neate e dell’amico Glenn Irwin

Mark Neate – l’organizzatore – ha reso omaggio al pilota britannico attraverso le parole riprese dal comunicato: “Ben era davvero un giovane fantastico e amico di così tante persone nel paddock, sorrideva sempre e aveva tempo per tutti. Era molto eccitato per l’inizio della stagione e aveva già effettuato molti giorni di pista nell’ultimo mese. I nostri pensieri sono con la sua famiglia, il suo compagno Jordan e i suoi compagni di squadra e amici”.

Distrutto per l’accaduto il suo compagno di gara, Glenn Irwin: “Riposa in pace Ben Godfrey. Sei scomparso troppo presto. I miei pensieri sono con la sua famiglia, i suoi amici e la sua squadra”, che su twitter lo ha ricordato con un messaggio che è accompagnato da una foto di Ben radioso e sorridente, dopo una vittoria meritata.

Al loro messaggio si è unito il popolo di amanti dei motori che, sui social, hanno deciso di postare il loro affetto e il loro sentimento di vicinanza alla famiglia di Ben. Innumerevoli sono i post e i tweet di affetto che si sono susseguiti da domenica sera, a seguito del comunicato a testimoniare l’amore e la sofferenza per questa sorte, così ingiusta.

VIRGILIO SPORT | 22-06-2020 10:51

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...