,,
Virgilio Sport SPORT

Berlusconi e Galliani tornano a parlare di Milan

L'ex presidente e l'ex amministratore delegato dei rossoneri hanno incontrato Gordon Singer, figlio del numero uno del Fondo Elliott.

Nei sogni del duo Berlusconi-Galliani, il derby dovrà essere in calendario entro non più di tre-quattro anni. Rientrati nel calcio lo scorso ottobre attraverso l’acquisto dell’intero pacchetto azionario del Monza, dopo essere usciti dal Milan nell’estate 2016, con l'obiettivo di portare in breve tempo i brianzoli in quella Serie A solo sfiorata in passato, l’ex presidente ed ex amministratore delegato del club rossonero non hanno mai fatto nulla per negare di essere ancora molto attaccati all’universo milanista.

L’ex Cavaliere non si risparmia qualche battuta sulla sofferenza degli ultimi tempi nel vedere la creatura portata in cima al mondo languire lontanissima dal primo posto e da quattro anni senza poter partecipare all’amata Champions League, ma anche sui gusti tattici di Rino Gattuso, ma non è più tornato allo stadio, a differenza di Galliani, che a San Siro è stato visto spesso e volentieri negli ultimi mesi, anche per gare di cartello come quella contro la Juventus.

Nell’attesa che il Monza scali le categorie, però, la coppia di ex rossoneri ha accelerato i tempi, organizzando un incontro con l’attuale proprietà del club, rappresentata da Gordon Singer, figlio di Paul, fondatore dell’hedge fund Elliott Management Corporation, che dallo scorso luglio ha preso in mano le redini in Via Aldo Rossi dopo la sofferta parentesi cinese. 

A svelare l’incontro è stato 'Milano Finanza', senza però riuscire a entrare nei dettagli di un’amabile chiacchierata assolutamente top secret, per quanto riguarda i contenuti, ma anche la location, che dovrebbe comunque essere stata Milano, o comunque l’Italia, e non Londra, quartier generale di Elliott dal quale però Singer junior si allontana spesso anche per venire a vedere dal vivo le partite dei rossoneri.

Immediate, e subito smentite, le fantasticherie su un ipotetico ritorno di Fininvest in società, così come la partecipazione al pagamento della multa appena inflitta dall’Uefa per il mancato rispetto del Fair Play Finanziario, Berlusconi e Galliani hanno illustrato alla controparte le dinamiche del calcio italiano, oltre che condividere sofferenze extra-campo legate a Vivendi, il colosso francese in causa con Mediaset per il mancato acquisto di Premium, ma ai ferri corti pure con Elliott per la composizione del cda di Telecom.
 

SPORTAL.IT | 22-12-2018 10:10

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...