,,
Virgilio Sport SPORT

Bertotto: "Non si è giocato a calcio"

Ascoli sconfitto a Salerno, l'allenatore recrimina per le condizioni dell'"Arechi" e per alcune decisioni arbitrali: "Situazioni evidenti".

Terza sconfitta in campionato per l’Ascoli, che torna da Salerno senza punti sconfitti per 1-0, ma con tante recriminazioni causate dalle condizioni dell’”Arechi”, ma anche dalla direzione dell’arbitro Giua.

Marchigiani infuriati per un rigore non concesso e per la rete della vittoria dei granata, con in origine un fallo su Spendlhofer.

Valerio Bertotto ha espresso tutta la propria delusione al termine della partita: “Non mi piace commentare episodi così evidenti perché sarei stucchevole, lasciamo che parlino le immagini e chi di dovere. Non voglio alibi, dobbiamo restare concentrati su lavoro. E’ stato palese che questa era una gara in cui non era possibile giocare a calcio, a causa delle condizioni del terreno di gioco.

“Le condizioni del terreno sono cambiate radicalmente già a metà primo tempo, eppure i ragazzi si sono adattati bene, puntando su duelli, contrasti e agonismo. Sotto questo aspetto sono stati bravi davvero e per questo a fine partita ho ribadito loro i miei complimenti per la capacità che hanno mostrato di adattarsi a una idea di gioco che non è la nostra”.

OMNISPORT | 24-10-2020 17:32

Bertotto: "Non si è giocato a calcio" Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...