Virgilio Sport

Biasin: Ecco perchè la prossima Juve sarà uguale a questa

Nessuna rivoluzione, la filosofia resta la stessa

23-04-2019 08:40

Biasin: Ecco perchè la prossima Juve sarà uguale a questa Fonte: Ansa

Se da molte parti si invoca la parola d’ordine rinnovamento per la Juventus, delusa in Europa e assuefatta al successo in Italia, c’è chi non la pensa così. Gli oltranzisti vorrebbero un deciso cambio della guardia, a partire dalla panchina e a finire con parte dell’organico giacchè la carta d’identità della rosa imporrebbe un ringiovanimento. Si sognano top-player mixati a giovani talenti eppure Fabrizio Biasin sostiene che non ci sarà nessuna rivoluzione.

L’ATTEGGIAMENTO – La firma di Libero si sbilancia su Tmw nelle previsioni sulla Juve che verrà e scrive: “Sapete come ci immaginiamo la Juve 2019-2020? Uguale a questa, non tanto negli uomini, quanto nell’atteggiamento. La conferma di Allegri, a meno che non sia “di facciata”, ci porta a credere che anche l’anno prossimo si punterà più sulla concretezza che sulla bellezza”. Si rassegnassero dunque gli anti-Allegri e quelli che vorrebbero vedere una Juve più europea, meno cinica e più spettacolare. Qualche innesto ci sarà, certo, ma non bisognerebbe aspettarsi rivoluzioni: “La Juve ben presto deciderà se Kean può essere “quel” giocatore o se è il caso di puntare su attaccanti più pronti; a centrocampo ha già preso Ramsey e non è poco; per la difesa, invece, dovrà trovare alternative a Chielllini, che è ancora uno dei migliori interpreti del mondo”.

LA FILOSOFIA – Il punto centrale, però, al di là di chi verrà (Chiesa?) e di chi potrebbe andar via (Douglas Costa?) resta il tecnico. Fin quando ci sarà Allegri inutile fantasticare su modelli di gioco diversi ma per Biasin non è un gap, anzi: “A mescolare gli ingredienti ancora lui, Max Allegri, che non piaceva a molti tifosi bianconeri prima di Juve-Ajax e figuratevi se può piacere adesso. Le folle e i commentatori spingono per il cambiamento, ma “cambiamento” non è sempre sinonimo di “miglioramento”. Ecco, la Juve ci riproverà e lo farà con la stessa filosofia degli ultimi anni: anche se ora pare una sciagura, non è detto che sia la scelta sbagliata”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...