Virgilio Sport

Biasin esalta il nerazzurro, il web insorge

Il commento del giornalista non è piaciuto ai suoi follower

21-02-2020 11:29

Biasin esalta il nerazzurro, il web insorge Fonte: 123RF

Dopo le prime apparizioni con la maglia dell’Inter in molti avevano discusso Christian Eriksen, giudicando il suo impatto sul mondo nerazzurro piuttosto deludente. Tornato titolare nella gara di ieri contro il Ludogorets – aveva giocato dal 1’ soltanto a Udine – il danese ha offerto una prestazione convincente, segnando il gol che ha sbloccato la partita con il suo pezzo forte – il tiro dalla distanza – e colpendo anche una traversa prima del 2-0 di Romelu Lukaku su rigore. 

Il tweet di Biasin

Episodi che sono bastati ai sostenitori dell’ex Tottenham per sbattere in faccia agli scettici il classico “io ve l’avevo detto”. Tra coloro che hanno sempre avuto fiducia in Eriksen c’è Fabrizio Biasin, giornalista e tifoso nerazzurro che non ha mai creduto alla tesi del “bidone danese”. 

Dopo la vittoria su Ludogorets, Biasin ha immediatamente punzecchiato su Twitter i detrattori del giocatore. “Il consueto minuto di silenzio per i tweet su Eriksen che è una pippa. Sarà per un’altra volta. Benvenuto Christian”, ha scritto il giornalista, attirandosi però una valanga di critiche da parte dei suoi follower. 

Le critiche dei follower

“Ha segnato una gol contro una squadra che si fa perfino fatica a pronunciare il nome… che sia forte d’accordo ma non mi esalterei molto perché secondo me farà la fine di Ramsey… giocatori che non sono adatti in italia”, il commento piccato (e di parte, ovviamente) di Juventino24. 

“Tutto ‘sto tweet per il gol al Ludocoso? Ok”, ironizza Giuseppe, mentre Maio va all’attacco di Biasin: “70’ minuti con una squadra di serie C creando quasi nulla,  ti gasi per niente”. Aivan, invece, tira fuori un paragone con un calciatore che non ha avuto fortuna nel grande calcio: “Anche Borini segnò al Ludogorets”. 

Gli interisti, invece, sono con Biasin. “Chissà quanti tweet stanno eliminando in questo momento”, scrive UCommentator, mentre Duca corregge lievemente il giornalista. “Un gol e una traversa in 2 minuti. Ma è una pippa…”. 

Simone, infine, invita tutti a usare il buonsenso: “Non era scarso prima, ma non è diventato un fenomeno ora per aver segnato a una squadra di carpentieri”.   

Leggi anche:

Caricamento contenuti...