,,
Virgilio Sport SPORT

Bonus di 600 euro per collaboratori sportivi: come fare richiesta

E’ stata varata la procedura per usufruire dei bonus di 600 euro previsti per il mese di marzo, a sostegno anche del mondo sportivo, a cui potranno accedere i collaboratori sportivi con partita IVA, mentre si attendono ancora indicazioni per quanto riguarda i collaboratori con indennità sportiva.

Bonus per gli istruttori titolari di partita IVA

Per i collaboratori con Partita IVA, è possibile presentare richiesta, per i rapporti di collaborazione già in essere alla data del 23 febbraio 2020. Come procedere? Dal sito dell’INPS, si deve selezionare “Accedi al servizio” e, una volta effettuato il login, cliccare su “Domande per Prestazioni a sostegno del reddito”. Secondo quanto ha reso noto lo stesso Istituto, l’INPS dichiara che riconoscerà l’indennità “in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande” con evidente crollo dello stesso sito e del sito il sito di Sport e Salute, che dovrebbe fornire le indicazioni con la procedura per i collaboratori con indennità sportiva.

Ma su questo punto vi sarebbero delle novità: tutti i titolari dei requisiti, possono fare richiesta. I chiarimenti, dopo quanto avvenuto il 1° aprile con il down del sito dell’Istituto, sono ancora in divenire.

Bonus per collaboratori sportivi

L’indennità sarà riconosciuta da Sport e Salute S.p.A. Le modalità di presentazione delle domande saranno individuate con decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con l’Autorità delegata in materia di sport, da adottare entro 15 giorni (entro 2 aprile 2020) dal 18 marzo 2020, data di pubblicazione del decreto “Cura Italia”. Con lo stesso decreto verranno definiti i criteri di gestione del fondo e le forme di monitoraggio della spesa e del relativo controllo.

Al momento, l’atteso decreto che stabilirà i criteri per l’invio delle domande non è stato emanato e da più parti vengono indicati diversi documenti come necessari per presentare la domanda (es. contratto, certificato di iscrizione al registro CONI dell’ASD/SSD, tesseramento del tecnico, ricevute dei bonifici percepiti, documento di identità e codice fiscale, tesserino da istruttore federale o dell’EPS, autocertificazione dell’ASD/SSD, …).

Premesso che l’art. 96 del c.d. decreto “Cura Italia” prevede unicamente una autocertificazione circa l’esistenza di un rapporto di collaborazione sportiva al 23/02/2020, e che sarà l’emanando decreto attuativo a specificare che cosa servirà, la suddetta documentazione, anche se non necessaria per la presentazione della domanda stessa, si renderà utile in caso di successivi verifiche o controlli.

 

VIRGILIO SPORT | 03-04-2020 10:57

Bonus di 600 euro per collaboratori sportivi: come fare richiesta Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...