,,

Virgilio Sport SPORT

Brasile, il dopo gara è bollente: rissa sfiorata

Verstappen furioso con Ocon per il contatto in fase di doppiaggio: i due vengono quasi alle mani.

I sorpassi a ripetizione e la grinta di Max Verstappen hanno infiammato il Gp del Brasile, vinto dal già campione del mondo Lewis Hamilton.

L’olandese è stato a più riprese vicino alla possibilità di sorpassare il pilota della Mercedes, ma ha dovuto desistere anche a causa di un contatto durante il doppiaggio della Force India di Esteban Ocon, che ha urtato il collega alla “S” Senna mandandolo in testacoda e facendogli perdere secondi preziosi.

Anzi, decisivi, come si intuisce dal commento di Verstappen a fine corsa, colorito e senza filtri: “Ho fatto tutto bene, avevo una grande macchina. Ero al comando, sono sicuro che avrei vinto e invece per colpa di un idiota sono stato buttato fuori. Ed era pure doppiato! La strategia era perfetta, avevamo allungato il primo stint e stavamo andando bene, è un peccato” le parole del figlio d’arte, cui non sono bastati evidentemente i dieci secondi di penalità inflitti dai commissari a Ocon.

Punto di vista chiaro e parole molto dure, che si giustificano in parte con la delusione per aver visto sfuggire la possibile terza vittoria stagionale, che sarebbe stata la seconda nelle ultime tre gare. Il risultato comunque non macchia l’ottimo finale di campionato della Red Bull, che tra motore e strategie sta finendo il Mondiale davanti alla Ferrari in quanto a competitività: lanciato quindi il guanto di sfida in vista della prossima stagione, quando a condividere il box con Verstappen sarà Pierre Gasly, promosso dalla Toro Rosso al posto di Daniel Ricciardo, che guiderà una Renault.

E a proposito di francesi, la replica di Ocon a Verstappen non si è fatta attendere, con tanto di rivelazione clamorosa su una rissa sfiorata: “Ero all’esterno e ho fatto come con altri, solo con Verstappen ho avuto problemi. La cosa peggiore è che arrivati alle bilance Max mi ha spinto e cercato di darmi un cazzotto. Qualcosa da dirgli? Nulla”.

Chi è tranquillissimo è ovviamente Hamilton, raggiante per il titolo costruttori vinto dalla Mercedes: “Meglio di così non potevamo fare, abbiamo faticato tantissimo. Alla fine mi sono sentito pure impotente nella lotta con Verstappen, poi all’improvviso l’ho visto a bordo pista… È una grande giornata per noi tutti e in particolare per questi ragazzi del box che hanno lavorato sodo quest’anno e in tutti questi ultimi anni”.

SPORTAL.IT | 11-11-2018 21:40

Brasile, il dopo gara è bollente: rissa sfiorata F1: GP Brasile 2018 Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...