,,
Virgilio Sport SPORT

Briatore infierisce, pesante attacco al nuovo Milan

L'imprenditore: "Mio figlio rimpiange Berlusconi e Galliani".

La fede juventina di Flavio Briatore è nota a tutti ma, negli ultimi mesi, l’ex manager della Renault sembra preoccupato anche per le sorti del Milan.

La tribolata stagione del “Diavolo”, reduce dalla pesantissima sconfitta per 3-0 rimediata in casa del Verona penultimo (la settima in 17 partite di campionato) è stata l’argomento di uno degli ultimi tweet dell’imprenditore di Verzuolo che ha espresso le sue perplessità sul lavoro della dirigenza rossonera senza mezzi termini, postando una foto di due bambini con le maglie di Fassone e Mirabelli:”I tifosi del Milan contestavano Galliani e persino Berlusconi!! – si legge nel cinguettio di Briatore –  Questa estate erano tutti per il nuovo Milan… Bonucci e Romagnoli (non possono giocare vicini) Fassone e Mirabelli… forse il Milan è troppo per loro… “. Infine una nota di preoccupazione anche per il piccolo Falco, di fede rossonera: “Mi dispiace per mio figlio tifoso milanista che rimpiange Adriano e Silvio”.

E’ un crollo verticale quello del Milan di questa stagione: l’arrivo di Gennaro Gattuso al posto di Vincenzo Montella non sembra aver portato i risultati sperati e, i segnali di ripresa che si erano visti nelle vittorie contro Bologna e Verona in Coppa Italia, sono svaniti di colpo dopo la netta sconfitta nel secondo scontro contro gli scaligeri di questa settimana. L’ultima volta che arrivarono 7 sconfitte dopo 17 gare era il lontano 1981/82, anno della retrocessione in Serie B. Una prima parte di stagione difficilmente pronosticabile dopo la faraonica campagna acquisti estiva.

Il Milan si difende e, attraverso una nota sul suo sito ufficiale, respinge le critiche più pesanti: “La sconfitta di Verona è stata senza alcun dubbio grave, mortificante e inaccettabile – si legge  -. Ma rispetto all’integrità morale riconosciuta e comprovata di un allenatore, di uno staff tecnico e di una intera squadra, è altrettanto inaccettabile ogni forma di confusione sul concetto di dignità. Il Milan ha chiesto scusa per la partita di Verona, che presta il fianco a critiche, dure, molteplici e severe, ma puntare il dito sulla dignità lascia il retrogusto molto amaro di un accanimento che trascende il giudizio tecnico e l’esercizio di critica. Toni e giudizi non possono e non devono perdere l’equilibrio, anche di fronte ad una pessima, da parte del Milan, partita di calcio come quella di Verona: il pallone resta il pallone, la dignità resta ben altro”.

SPORTAL.IT | 18-12-2017 11:34

Briatore infierisce, pesante attacco al nuovo Milan Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...