,,
Virgilio Sport SPORT

Cantù aspetta i suoi ex

Non solo Sacripanti e Leunen attesi in Brianza per la sfida con Avellino.

Domenica la Red October Cantù tornerà a riabbracciare il suo calorosissimo pubblico per una partita di campionato, la prima dopo una lunga pausa per la Final Eight di Firenze e le qualificazioni al Mondiale di Cina 2019.

L’avversaria di domenica, palla a due alle ore 17:00, è la Sidigas Avellino di coach Stefano Sacripanti, grande ex della partita insieme all’ala Maarten Leunen, in Brianza dal 2009 al 2014 e capitano dei biancoblù nella sua ultima annata (’13-’14), prima di diventarlo anche con la suasquadra attuale. Leader della formazione irpina, in questa stagione Leunen è stato schierato nello starting five 19 volte su 19, segnando 8.6 punti di media, ai quali vanno aggiunti anche 6.8 rimbalzi e 3.8 assist adallacciata di scarpe. Un giocatore “totale”, in grado di fornire alla squadra un apporto massiccio sia in difesa che in attacco, dove tira con quasi il 40% dall’arco dei tre punti. Ma il veterano statunitense non è l’unico ex presente nel roster di Avellino, tra i biancoverdi infatti spiccano anche la guardia Jason Rich ed il centro Kyrylo Fesenko, a Cantù in due periodi completamente diversi: nel 2008 Rich, nel 2016 l’ucraino. A questi, per concludere il discorso degli ex biancoblù, si aggiunge un altro membro dello staff tecnico: Massimiliano Oldoini, assistente allenatore di coach Sacripanti nel biennio 2013-2015.

Tra le fila canturine, invece, figura soltanto Andrea Crosariol come ex Avellino. Il pivot classe 1984, diventato papà per la prima volta proprio negli scorsi giorni, ha indossato la canotta biancoverde nella stagione 2008-2009, in prestito da Treviso. Nell’allora Air Avellino, Crosariol disputa 40 partite tra Serie A ed Eurolega, chiudendo a 7.5 punti e 4.9 rimbalzi di media in campionato ed a 3.1 punti e 2.4 rimbalzi in campo internazionale.

SPORTAL.IT | 01-03-2018 11:30

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...