,,
Virgilio Sport SPORT

Caos Roma, ultimatum per Di Francesco: pronta l'alternativa

Giocatori giallorossi contestati dopo il tracollo in Coppa Italia, il tecnico abruzzese si giocherà tutto contro il Milan.

Poi si dice di non credere ai corsi e ricorsi storici. Il 31 gennaio non sembra essere giorno propizio in casa Roma. Era il 2015 quando fu annunciato l’acquisto di Seydou Doumbia, attaccante ivoriano che non verrà ricordato tra i più forti della storia giallorossa. Tre anni dopo invece si vive il day-after di un crollo inatteso anche se purtroppo per la tifoseria non senza precedenti, visto che il 7-1 subito a Firenze in Coppa Italia suona sinistramente identico alla storica disfatta in Champions League a Manchester contro lo United nel 2007, durante la prima era Spalletti, e all’umiliazione interna contro il Bayern Monaco del 2014.

La brutta eliminazione in Coppa Italia può essere però considerata peggiore degli altri tracolli, sia per il valore dell’avversario, non paragonabile agli squadroni europei, sia perché si incastona in una prima parte di stagione con tanti, troppi alti e bassi. La rimonta subita domenica in casa dell’Atalanta, pur in parte legittimata dallo show della Dea contro la Juventus in Coppa, era un campanello d’allarme evidentemente non raccolto, fatto sta che adesso il clima in casa giallorossa è quasi da resa dei conti. Di Francesco ha subito spazzato via l’ipotesi delle dimissioni, mentre il ds Monchi ha parlato di giorno più brutto della propria carriera da dirigente.

Tifosi e opinione pubblica si chiedono cosa succederà ora. La risposta è nulla nell’immediato, nel senso che domenica c’è una partita-chiave contro il Milan, scontro diretto per il quarto posto. Facile pensare che quella possa essere la classica ultima chance per Di Francesco, in bilico come tante altre volte in stagione. In caso di sconfitta, la scelta dovrebbe cadere su Paulo Sousa, da mesi prima alternativa al tecnico abruzzese. Con l’ex allenatore della Fiorentina ci sarebbero già stati contatti nella notte: il portoghese ha messo in standby una squadra araba con il quale era in trattativa per aspettare sviluppi. La base sarebbe un contratto di sei mesi più opzione per altri due anni. I tifosi sono ovviamente infuriati, ma non vedono nell’allenatore il primo responsabile: una trentina di sostenitori giallorossi ha aspettato nella notte la squadra a Trigoria facendo volare insulti e oggetti contro il pullman.

SPORTAL.IT | 31-01-2019 10:40

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...