Virgilio Sport

Capolavoro di Ronaldo, Juventus senza ostacoli: otto su otto

La squadra di Allegri passeggia anche a Udine: il 2-0 è aperto da Bentancur, poi la magia del portoghese.

Pubblicato:

Capolavoro di Ronaldo, Juventus senza ostacoli: otto su otto Fonte: 123RF

Lo scoglio Udinese non riesce ad arginare il mare chiamato Juventus, che va alla seconda sosta del campionato a pieni punti e a pieni voti. Con la passeggiata della “Dacia Arena” sono dieci le vittorie su altrettante partite stagionali della squadra di Allegri, otto delle quali in campionato, cui aggiungere i successi su Valencia e Young Boys che hanno già proiettato i bianconeri al primo posto del girone di Champions: nessuno in Europa ha iniziato la stagione con questo rendimento.

Ora una settimana per rifiatare, poi si riprenderà con le partite contro Genoa, Empoli e Cagliari, inframmezzate dal doppio impegno contro i Red Devils. Difficile ad oggi immaginare che qualcosa possa ostacolare il cammino di una squadra che oltre allo strapotere tecnico, aumentato dopo gli acquisti top della scorsa estate, aggiunge una sicurezza mentale che non dà scampo a rivali che spesso scendono in campo già rassegnati o che, come accaduto al Napoli, non riescono a reagire ai cambi di marcia improvvisi di Chiellini e compagni.

A questa categoria è parsa appartenere anche l’Udinese, che ha chinato il capo quasi inesorabilmente, a dispetto dei propositi di battaglia del tecnico Velazquez, 37 anni compiuti 24 ore prima della partita più difficile della propria carriera, approcciata con “minacce” alla corazzata di Allegri (“La Juve non potrà vincerle tutte, se pensassi che siamo spacciati neppure andrei al campo”) tradite poi alla prova del campo. L’Udinese ha infatti alzato le barricate fin dal primo minuto, rinunciando quasi rassegnata ad attaccare e consegnandosi a una squadra scesa in campo con l’atteggiamento giusto e il tridente delle meraviglie Dybala-Mandzukic-Ronaldo.

Il primo tempo è stato quindi un monologo della squadra di Allegri, scesa in campo con un completo grigio-bianco non proprio ideale contro i friulani nella consueta divisa bianconera, ma le differenze sono state chiare fin da subito. Undici giocatori compatti davanti alla propria area e almeno 7-8 in pressione. La pratica è stata archiviata nel primo tempo, anche se paradossalmente la rete che apre, e chiude, la partita la Juventus la segna in contropiede, avviato da Dybala e rifinito da un cross perfetto di Cancelo per l’inserimento di Bentancur, puntuale al gol di testa, il primo in Serie A e il primo in assoluto con la Juventus.

E Ronaldo? Anche a Udine è stato il più fotografato e il più atteso, ma chi se lo aspettava nervoso per i problemi extra-campo è rimasto deluso. Il portoghese si è come sempre messo a disposizione dei compagni per poi mettere il marchio al 38’ con uno spettacolare sinistro incrociato al volo da posizione defilata su invito del solito Mandzukic. Una perla che sigilla il primo mese e mezzo di stagione di una squadra che sembra avere concluso anche la fase dei lavori in corso. Contro certi avversari, vale a dire almeno due terzi del campionato, la formula con tre centrocampisti e il tridente di Udine può essere quella giusta anche se la sensazione è che alla carta Bernardeschi, in campo nella ripresa da protagonista, Allegri non rinuncerà facilmente. La vera sfida sarà trapiantare tanta qualità anche in Europa e visto il passo in campionato ci si potrà pensare in tutta calma.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...