,,
Virgilio Sport SPORT

Champions, Juventus sconfitta: piovono critiche, Pirlo risponde

Per il tecnico della Juventus sono l'inesperienza e le assenze i motivi principali del momento difficile.

L’avversario era di altissimo livello ma la Juventus si è fatta superare nettamente in casa da un Barcellona cinico e spietato, abile a sfruttare ogni occasione utile per pungere una difesa in affanno nei momenti decisivi e un centrocampo poco concreto. E’ vero, ci si è messa anche la sfortuna e tre gol annullati a uno stesso calciatore in un solo match non si vedono spesso, ma ancora una volta Andrea Pirlo è bersaglio delle critiche in un inizio di stagione piuttosto deficitario.

Il tecnico della Juve, ai microfoni di ‘Canale 5’, cerca di dare una spiegazione al momento non favorevole: “Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile contro una grande squadra, loro sono più avanti nel percorso mentre noi siamo ancora in costruzione con una squadra giovane. I ragazzi hanno bisogno di fare questo tipo di partite anche per capire a che livello sono”.

“Questo ko a livello psicologico non è un problema, il problema è che siamo contati a livello numerico – aggiunge poi Pirlo, che imputa anche alle numerose assenze l’incapacità di fornire prestazioni più brillanti -. Stasera erano difficili da trovare gli undici da mandare in campo. Queste partite ci serviranno per una crescita”.

Il centrocampo bianconero è andato spesso in difficoltà contro le rapide verticalizzazioni dei blaugrana: “Dobbiamo migliorare soprattutto in quella zona – sostiene Pirlo -, abbiamo giocatori giovani che hanno bisogno di crescere in fretta e queste partite ti aiutano. Abbiamo sbagliato tante scelte di passaggio, c’è da lavorare e migliorare”.

Sul ruolo in campo di Federico Chiesa e Dejan Kulusevski, schierati come esterni di centrocampo: “Per Chiesa è il suo ruolo, mentre Kulusevski non è un esterno che va in profondità ma noi lo usiamo per venire dentro il campo. L’ha fatto spesso lo scorso anno al Parma e anche in nazionale, diventa un trequartista“.

In conclusione, un pensiero su Cristiano Ronaldo e sui tamponi ancora positivi: “Li sta facendo tutti i giorni come li facciamo noi, speriamo possa rientrare presto così come (gli infortunati, ndr) Chiellini, De Ligt e Alex Sandro“.

OMNISPORT | 28-10-2020 23:59

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...