Virgilio Sport

Champions League, l'Uefa vuole la Final Eight: la probabile sede

L'Uefa studia novità importanti nella formula della fase finale della Champions League

04-06-2020 18:05

Champions League, l'Uefa vuole la Final Eight: la probabile sede Fonte: 123RF

L’ultimo torneo nazionale a concludersi dopo la ripresa dell’attività calcistica seguita alla lunghissima interruzione per la pandemia di Coronavirus dovrebbe essere proprio la Serie A, che sembra destinata anche a essere l’ultimo campionato a ripartire.

Il mese di agosto sarà invece dedicato alla parte finale delle coppe europee, Champions e Europa League, che dovrebbero però andare incontro a una significativa riforma del format.

Per ridurre il numero di partite da giocare e rispettare i tempi, infatti, l’Uefa è sempre più decisa a istituire una Final Eight per la fine del mese, dopo la normale disputa sui campi previsti delle gare di ritorno mancanti degli ottavi di finale.

Proprio l’organizzazione della fase finale del torneo sembra però rappresentare un ostacolo non facile da aggirare. Il primo problema è rappresentato dalla sede della finale della Champions League 2019-2020: è sempre più probabile la rinuncia di Istanbul, per motivi organizzativi. La situazione sanitaria e il fatto di non poter riempire l’Ataturk , avrebbero spinto la Turchia a decidere di farsi da parte, per ospitare magari l’evento in futuro in condizioni di ritrovata normalità.

Fioccano allora le candidature per la sede ospitante delle ultime partite, ovvero quarti, semifinale e finale. Come riportato dalla ‘Bild’, Germania, Portogallo e Russia sono pronte a farsi avanti.

Secondo la volontà dell’Uefa tutte la partite andrebbero infatti disputate in un massimo di quattro stadi che si trovano in un raggio di 100 chilometri.

Molto attivo è in particolare il presidente della DFB, la federazione tedesca, Fritz Keller, sarebbe tre i più attivi in assoluto in tal senso.
La sede proposta dalla Germania dovrebbe essere Francoforte per la finale. Le altre partite si giocherebbero negli stadi di di Mainz , Hoffenheim/Sinsheim, Darmstadt e Wiesbaden.

Resta da capire in che modo la cosa possa essere organizzata, visto che un solo e La decisione definitiva verrà presa durante il Comitato Esecutivo della Uefa in programma il 17 giugno. Sul tavolo anche questioni di sicurezza medica visto che Francoforte, Mainz e Hoffenheim si trovano in tre diversi stadi federali e un solo dipartimento della salute dovrebbe avere la responsabilità per lo svolgimento del torneo.

SPORTAL.IT

Leggi anche:

Caricamento contenuti...