,,
Virgilio Sport SPORT

Champions League, ripresa vicina: i due indizi

L'Uefa starebbe pensando alla data per l'ottavo di finale di ritorno tra Juventus e Lione, mentre il presidente turco conferma che la finale si giocherà a giugno ad Istanbul,

La priorità dell’Uefa, comunicata per tempo alle singole federazioni, è quella di concludere i campionati 2019-2020 entro la fine di luglio, in modo da dedicare agosto alle ultime battute di Champions League ed Europa League e riuscire quindi a portare a termine, seppur faticosamente, una stagione comunque già tristemente negli annali.

Però a Nyon, quartier generale del massimo ente calcistico europeo, credono davvero che questo progetto possa essere compiuto al punto che, complici anche i numeri finalmente più confortanti sul fronte del contagio da Covid-19 in quasi tutta Europa, si starebbe già pensando a collocare temporalmente le partite della fase finale delle due competizioni continentali.

In particolare, secondo quanto riferisce l’emittente francese Rmc Sport, che citerebbe fonti interne alla Uefa, il presidente Alexander Ceferin avrebbe intenzione di far disputare l’8 agosto la partita di ritorno degli ottavi di Champions League tra Juventus e Lione, quest’ultimo vittorioso per 1-0 nella gara d’andata giocata l’ormai lontanissimo 26 febbraio scorso.

Il tutto quasi sicuramente a porte chiuse e a patto, ovviamente, che ci siano le condizioni di sicurezza sanitaria sufficienti per consentire la disputa della gara. Juventus-Lione è una delle tre gare che devono ancora vedersi svolgere il ritorno degli ottavi e tra queste c’è anche Barcellona-Napoli. Già qualificate per i quarti sono invece Atalanta, Paris Saint-Germain, Lipsia e Atletico Madrid, quest’ultimo capace a sorpresa di eliminare i campioni in carica del Liverpool già agli ottavi.

Sempre secondo la bozza di calendario dell’Uefa le gare dei quarti di finale, con la formula di andata e ritorno, dovrebbero invece giocarsi dal 10 al 12 agosto. Tutto in pochi giorni, quindi, perché l’obiettivo non è quello di stravolgere la competizione: da qui l’idea di mantenere la formula con andata e ritorno fino alla finale.

E a proposito dell’atto conclusivo, che era previsto per il 25 maggio a Istanbul, salvo essere rinviata a data da destinarsi, ci sono da registrare le parole del presidente della Federcalcio turca Nihat Ozdemir, che dopo aver annunciato la ripresa dei campionati di calcio in Turchia dal 12 giugno ha ribadito che la finale di Champions si giocherà come stabilito nella capitale turca di Istanbul in data 29 giugno, presso lo Stadio olimpico Atatürk. Il tutto, come ribadito dallo stesso Ozdemir, solo a patto che i tornei nazionali si concludano entro luglio.

La Champions 2020 diventa quindi un vero e proprio giallo, oltre che la dimostrazione della volontà delle istituzioni calcistiche e non da ogni parte del mondo, di tornare in campo il prima possibile.

SPORTAL.IT | 06-05-2020 19:40

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...