,,
Virgilio Sport SPORT

Champions, super Atalanta: goleada al Valencia, quarti più vicini

A San Siro la squadra di Gasperini vive un'altra magica notte europea: finisce 4-1 con doppietta di Hateboer e capolavoro di Ilicic.

L’Atalanta ottiene la terza vittoria consecutiva in Champions e vede lo storico traguardo dei quarti di finale. Dopo aver conquistato la qualificazione agli ottavi grazie a una rimonta straordinaria e inedita (sette punti nelle ultime tre partite dopo aver perso le prime tre del girone), la squadra di Gasperini sfrutta al meglio il sorteggio non ostile travolgendo il Valencia: al Meazza finisce 4-1, risultato che permette a Gomez e compagni di ipotecare l’accesso tra le prime otto d’Europa. La gara di ritorno è in programma il 10 marzo al Mestalla.

Lo stadio milanese si riempie di 40000 spettatori per spingere i Gasp-boys ad un’altra impresa e ancora una volta pagano le scelte dell’allenatore torinese, già decisivo sabato in campionato contro la Roma (Pasalic in gol dopo 19” dal proprio ingresso in campo). Zapata inizia dalla panchina, Dea col falso centravanti e con Hateboer preferito a Castagne sulla fascia destra. L’olandese sarà il migliore in campo con una doppietta: suo il gol che apre i giochi al 16’ su assist di Gomez, ancora tra i migliori in campo, sua la rete del 4-0 al 18’ della ripresa.

Il Valencia non è stato a guardare, reagendo in particolare dopo il primo gol: Gollini salvato dal palo su tiro di Ferran Torres e poi dalla mira di Gaya, ma al 42’ tutti in piedi per la prodezza di Ilicic che salta tre avversari e scaraventa in rete un missile con il destro, non il suo piede.

Il secondo tempo sarà la fiera dello spettacolo, con entrambe le squadre ad attaccare con pochi tatticismi. Il Valencia cerca il gol, ma si scopre e ne incassa due in cinque minuti: al 12’ gran tiro a giro di Freuler, poi la doppietta di Hateboer, scattato sul filo del fuorigioco, da qui la lunga attesa per il consulto al Var dell’arbitro Oliver, che poi convalida facendo esplodere San Siro vestito tutto di nerazzurro.

Gli ospiti però non si arrendono e allora il finale vede l’Atalanta in trincea: Celades indovina il cambio mandando in campo Cheryshev che al 27’ trova il gol della speranza su banale errore di Palomino. Il russo sfiora subito la doppietta, poi ci provano l’altro subentrato, Gameiro, e Soler: il bunker atalantino regge, ma tra due settimane l’impresa andrà completata.

SPORTAL.IT | 19-02-2020 23:02

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...