Virgilio Sport

Champions: un grande Lukaku tiene l'Inter in vita. Pari Atalanta

I nerazzurri vincono sul campo del Borussia Moenchengladbach e restano aggrappati alla speranza.

01-12-2020 22:58

Romelu Lukaku tiene l’Inter in vita in Champions League. Il bomber belga con una doppietta permette ai nerazzurri di superare per 3-2 il Borussia Moenchengladbach in trasferta  e di mantenere vive le speranze di qualificarsi agli ottavi.

La classifica del girone B ora recita: Borussa M. 8, Shakhtar 7, Real Madrid 7 e Inter 5. Ultimo match contro gli ucraini a San Siro.

L’altra squadra italiana impegnata nella serata, l’Atalanta, non va oltre l’1-1 interno contro i danesi del Midtjylland, fanalino di coda del girone D. In classifica gli orobici sono sempre secondi con un punto di vantaggio sull’Ajax (decisivo il prossimo match con i Lancieri), Liverpool primo e qualificato. 

Borussia Moenchengladbach-Inter 2-3
18′ Darmian (I), 45′ Plea (B), 65′ Lukaku (I), 73′ Lukaku (I), 76′ Plea (B)

I nerazzurri partono bene e sfiorano il vantaggio due volte con Lautaro Martinez. Al 18′ la squadra di Antonio Conte si porta avanti grazie a Darmian, che innescato da Gagliardini in diagonale batte Sommer. Dopo l’1-0 l’Inter domina il campo, ha una grande occasione con Barella e al 34′ Lautaro Martinez sfiora il raddoppio in contropiede ma trova un grande Sommer in opposizione. Nel finale di tempo crescono decisamente i tedeschi, mentre gli ospiti hanno un calo fisiologico: Handanovic compie una serie di parate su Lainer e Thuram, ma al 45′ il Borussia pareggia con Plea, colpo di testa su traversone dell’ex di turno Lazaro.

Ripresa, i padroni di casa prendono il controllo del match e sfiorano il vantaggio al 52′ con Thuram, che spreca malamente, e al 55′ con una deviazione fortuita di De Vrij che rischia di bucare Handanovic.

La mossa di Conte: Hakimi dentro per Darmian. Nuova scossa nerazzurra che al 63′ colpisce il palo con Lautaro Martinez, e al 65′ trova il 2-1 grazie a Lukaku, che servito da Brozovic in diagonale non lascia scampo a Sommer.

Il belga ci prende gusto e al 73′ segna il tris e la doppietta personale grazie ad un ottimo suggerimento di Hakimi. Il Borussia reagisce però subito, e al 76′ torna in partita segnando il 2-3 con Plea, servito da Thuram dopo una palla persa in precedenza da Sanchez, appena entrato per Lautaro.

Finale al cardiopalma, Young si divora il poker al 78′ a porta spalancata, il Borussia si vede annullare poco dopo un gol di Plea dal Var per fuorigioco di Embolo.

Atalanta-Midtjylland 1-1
13′ Scholz, 79′ Romero (A)

Atalanta irriconoscibile nel primo tempo. La squadra di Gasperini costruisce poco e male in fase offensiva, sbagliando tanto in attacco con Muriel e Zapata. Al 13′ i danesi si portano a sorpresa avanti con una conclusione potente di Scholz, su assist di Kaba sugli sviluppi di un corner. Gli orobici stentano a reagire, l’unica occasione degna di nota è un tiro di Pessina al 32′, a lato.

Nella ripresa Gasperini prova a cambiare inserendo Ilicic per il Papu Gomez, l’Atalanta sembra più padrona del campo ma sbaglia troppo in attacco. Al 63′ anzi gli ospiti colpiscono la traversa con un colpo di tacco di Kaba. Sale d’intensità la spinta dei bergamaschi nel finale di partita, Zapata commette un errore enorme al 75′ a tu per tu con il portiere avversario, ma al 79′ il pareggio arriva ugualmente grazie a Romero, colpo di testa su cross al bacio di Hateboer.

Champions: un grande Lukaku tiene l'Inter in vita. Pari Atalanta Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...