,,
Virgilio Sport SPORT

Chirico: Non possiamo difenderlo solo perchè è della Juve

Pesante presa di posizione del giornalista filo-bianconero

Continuano a imperversare le polemiche sui nazionali turchi che si sono schierati apertamente con Erdogan per le azioni militari nei confronti dei curdi. Nessuno di loro ha fatto retromarcia, anzi, tutti hanno orgogliosamente ribadito le loro posizioni nonostante le accuse che da ogni dove stanno arrivando dal mondo dello sport e a dispetto della richiesta di non far giocare la finale di Champions League a Istanbul.

NEL MIRINO – Rimanendo in casa nostra sono tre i giocatori che militano in serie A ad essere entrati nell’occhio del ciclone, ovvero Under, Calhanoglou e Demiral. Il più bersagliato è stato sicuramente il trequartista del Milan, che tutti vorrebbero punire severamente.

CLEMENZA – Più clemenza, almeno da parte dei tifosi della Juve, si registra nei confronti di Demiral. Non sono mancate certo le critiche, ma si è notata una minore severità nei confronti dell’ex Sassuolo.

LA CRITICA – Una situazione che non è piaciuta a Marcello Chirico. Il giornalista de “Il Bianconero”, volto noto di 7Gold, ha postato su twitter un video inequivocabile (scrivendo “La mia pacata, silenziosa ma convinta risposta a #Demiral #ErdoganWarCriminal #NoFinaleChampionsaIstanbul #iostoconicurdi @Merihdemiral”) in cui lo si vede che imita il saluto militare dei nazionali turchi ma lo trasforma nel…gesto dell’ombrello.

IL TWEET – Chirico poi aggiunge su twitter: “Ho come l’impressione, leggendo alcuni commenti, che molti juventini cerchino in tutti i modi di trovare una giustificazione al gesto di Demiral solo perché gioca nella Juventus. Ogni tanto le due cose andrebbero scisse”.

LE REAZIONI – Fioccano i commenti sul web: “Ti sbagli. Vale anche per Under e Calhanoglu solo per citare quelli che giocano in serie A. Questa moda degli out su Twitter è veramente ridicola” o anche: “Io le scindo ma vorrei che venisse ricordato anche che nella Turchia giocano anche Celik e Yazici (Lille), Soyuncu (Leicester), Meras (Le Havre), Yokuslu (Celta Vigo), Karaman (Fortuna Dusseldorf), Bolat (Anversa), Tosun (Everton), Calhanoglu (Milan), Kabak (Shalke04), ecc. Ecc.”.

TREND – L’argomento cattura tantissimi follower: “Di Demiral out o Demiral fuori rosa ne è pieno Twitter. Ma la cosa ancora più incredibile che è passato da essere il nuovo Chiellini o Montero a venire considerato una pi… clamorosa”.

OUT- Il web è un fiume in piena: “Non me ne frega niente che gioca nella Juve…io lo dico pure per Calhanoglu, Under e tutti i giocatori..la fesseria degli OUT da twitter mostra come molta gente non ha un proprio pensiero, ma si adegua alla massa da twitter con i trend topics, ma non fatemi ridere. Demiral resta qui”.

IL GESTO – Le reazioni sono tantissime: “Quindi, come dici tu, io il binomio Demiral-Juve lo scindo e critico il gesto..ma mi sembrano pretestuosi moralisti quelli che criticano “solo” Demiral (perché gioca nella Juve?) fregandosene di tutti gli altri giocatori turchi che han fatto quel gesto ma giocano in altre squadre” e infine: “Vero. Io non giustifico il gesto di Demiral. Ma lo comprendo. Non è mica il mio paese in guerra, non è il mio paese che da decenni vede nella minoranza curda un problema di integrità territoriale e terrorismo. Poi vogliamo dire #iostocoicurdi ? Bene. Ma pretenderlo da un turco…”.

SPORTEVAI | 16-10-2019 10:12

Chirico: Non possiamo difenderlo solo perchè è della Juve Fonte: Facebook

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...