,,
Virgilio Sport SPORT

Conte e la "letterina di Natale": il tecnico fa chiarezza

L'allenatore dell'Inter ha anche commentato le voci di un possibile scambio con il Napoli.

Dopo la vittoria per 4-0 contro il Genoa l'allenatore dell'Inter Antonio Conte ha regalato in conferenza stampa sorrisi ed elogi alla sua squadra. Alla domanda sulla possibile "letterina" con i regali da chiedere a gennaio alla dirigenza, il tecnico ha risposto: "Oggi non mi sento di scrivere nessuna lettera, mancherei di rispetto a questo gruppo che mi sta dando tutto. Questi ragazzi hanno meritato i prossimi otto giorni di vacanza, ma so che sono responsabili e non molleranno neanche durante le feste. E lo sanno bene anche loro".

Alla domanda sulle voci di mercato e in particolare sul possibile scambio con il Napoli che porterebbe Llorente in nerazzurro e Politano alla corte di Gattuso, Conte ha ribattuto: "Mi coglie di sorpresa questa voce. Politano era entrato con la Fiorentina, con il Barcellona. Oggi ha giocato Esposito, giocatore con caratteristiche più specifiche di punta e penso abbia risposto alla mia chiamata".

Sull'andamento della squadra nelle prime diciassette giornate di campionato, Conte ha dichiarato: "La cosa che non dobbiamo mai dimenticare è che noi abbiamo raggiunto questi 42 punti con problematiche importanti che non devono essere dimenticate. Siamo cresciuti, alzando il livello. Tanti si sono responsabilizzati di più, tanti hanno alzato il proprio livello. Ai calciatori ho detto che se vogliamo alzare il livello di squadra, bisogna crescere. Il lavoro ci ha portato ad avere 42 punti e ad aver fatto un percorso importante".

L'allenatore dell'Inter ha anche commentato il gesto di Lukaku, che ha ceduto il rigore a Sebastiano Esposito, consentendo a quest'ultimo di realizzare il primo gol in Serie A: "Posso solo leggere questo gesto in maniera positiva ma non ne avevo dubbi. Stiamo parlando di una squadra che ha dei valori umani molto elevati, chiedo sempre al calciatore di anteporre l'io a favore del noi. Lukaku è il rigorista, è stata una scelta sua".

Ancora sul giovane attaccante: "Siamo contenti. Esposito è il secondo marcatore più giovane della storia dell'Inter. Ha fatto una partita importante, non ne avevo dubbi, ma ora deve tenere i piedi per terra".

"E' sempre stato serio e lui oggi sta raccogliendo i frutti di questa professionalità – ha aggiunto Conte su Esposito -. Altri magari, vedendo uno scarso utilizzo, avrebbero mollato. Noi dobbiamo continuare a lavorare su queste basi. Anche Dimarco o Borja Valero vanno elogiati, sono ragazzi che, malgrado il poco utilizzo, hanno mantenuto professionalità".

SPORTAL.IT | 21-12-2019 21:47

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...