,,
Virgilio Sport SPORT

Conte perchè non salti? Social scatenati sul tecnico dell'Inter

L'allenatore nerazzurro non si è unito ai cori anti-Juve

Ma allora è bianconero ancora? Il dubbio è tornato ieri, a Milano, zona corso Vittorio Emanuele. Si presentava la terza maglia dell’Inter e c’erano 5.000 tifosi scatenati scesi per strada per salutare i propri beniamini. Una serata di festa e di allegria, tanti i volti sorridenti della serata tra selfie e abbracci. Durante la presentazione e il contatto con il pubblico, però, i sostenitori nerazzurri hanno intonato cori contro i rivali storici della Juventus. Tra questi il celeberrimo “chi non salta bianconero è”. I giocatori, ognuno abbracciato all’altro con Conte tra di loro, hanno iniziato a saltare, mentre il tecnico ex Juve ha sorriso ma non l’ha fatto visto il suo passato.

OSSESSIONE – Perchè non ha saltato? Ovvio che la risposta sarebbe scontata: Conte è un professionista, non dimentica la Juve dove ha vinto tutto da giocatore e da tecnico ma ora che è all’Inter farà tutto per vincere anche con questi colori. La mancata empatia però è diventata virale sul web con commenti di ogni tipo. I tifosi della Juve hanno ironizzato: “E Conte non salta. Oramai è un rito ovunque: alla presentazione dei nuovi acquisti, alla presentazione delle maglie, allo stadio… il pensiero fisso (l’incubo) è la Juventus” o anche: “Poveretti, da pietire. Vivere continuamente ossessionati e in stato d’assedio. La differenza con i giocatori della Juve: neanche nei tempi bui nessuno ha mai saltato al canto “ chi non salta e’ interista”, oppure: “Chi NON ha trofei recenti da festeggiare, può solo gufare chi è evidentemente più forte. E quando sei consapevole che più forte è proprio la Juve” e infine: “Interisti che inneggiano al loro nuovo idolo Antonio Conte, il quale al coro “chi non salta bianconero è” rimane immobile… Masterclass”.

LE REAZIONI – Gli interisti però non si smontano: “Tutto quello che ho da dire su “Conte che non salta durante il coro «Chi non salta bianconero è»” è che solo un co… avrebbe/sarebbe saltato e solo un branco di co.. avrebbero potuto credere che saltasse. Detto proprio in maniera democratica e rispettosa eh. Con classe” e infine: “Lui non dimentica il rapporto con la Juve, non è uno alla Mourinho. Ma lo disse: “Sono un professionista”. Qualcuno può storcere il naso. Ma ad Inter-Juve sarà il primo a urlare e a fare il matto in campo. Forza Mister”.

SPORTEVAI | 11-09-2019 09:17

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...