,,

Virgilio Sport SPORT

Cori razzisti: altro caso durante Lazio-Novara

Nel mirino di una parte dei tifosi biancocelesti sono finiti anche i Carabinieri.

Dopo gli incresciosi fatti di San Siro, durante la gara di Coppa Italia tra Lazio e Novara alcuni sostenitori biancocelesti hanno intonato cori discriminatori.

Alla mezz'ora di gioco, da una parte dello stadio si sono levati cori come "giallorosso ebreo", "questa Roma qua sembra l'Africa" e altri che prendevano di mira i Carabinieri. I tredicimila presenti non hanno riempito lo stadio e questo ha fatto sì che i beceri cori si amplificassero con l'eco.

Rispetto ai cori razzisti contro Kalidou Koulibaly durante Inter-Napoli del 26 dicembre, Carlo Ancelotti era stato ben chiaro nel post partita: "Ci chiediamo se e quando la partita può finire, se dopo tre o quattro annunci. Ce lo dicano, se no ci fermeremo noi, siamo pronti a farlo, anche se ci daranno la partita persa. Koulibaly era nervoso anche alla fine del primo tempo. Così non va bene, non per noi, ma per il calcio italiano".

Negli ultimi minuti di gara il Napoli era rimasto in dieci per l'espulsione proprio di Koulibaly, reo di aver applaudito ironicamente l'arbitro dovo aver ricevuto un'ammonizione per fallo ai danni di Politano: "L'espulsione ha cambiato la partita determinando il risultato, fino a quel momento stavamo controllando bene – aveva detto Ancelotti a Sky Sport – Kalidou è un giocatore educato e professionale, che difficilmente si lascia andare, ma è stato bersagliato per tutta la partita. Abbiamo chiesto per tre volte la sospensione della partita alla Procura Federale, ci sono stati tre annunci, ma non è successo nulla nonostante ci siano stati ululati nei suoi confronti per tutta la partita".

SPORTAL.IT | 12-01-2019 17:00

Cori razzisti: altro caso durante Lazio-Novara Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...