Virgilio Sport

Coronavirus e F1, l'esempio della Ferrari: produrrà respiratori

La Ferrari produrrà ventilatori e respiratori per sostenere l'emergenza scaturita da Covid 19; inoltre annuncia la ripresa per il 14 aprile

27-03-2020 11:17

Coronavirus e F1, l'esempio della Ferrari: produrrà respiratori Fonte: ANSA

Nell’incertezza che gravita attorno al circus della Formula Uno e sull’avvio del campionato (con relativa precarietà del calendario), cinque scuderie tra cui anche Ferrari, McLaren, Red Bull sono pronte a collaborare con i rispettivi governi per progettare e costruire attrezzature indispensabili agli ospedali per gestire l’emergenza Covid-19, con particolare riferimento ai reparti di terapia intensiva.

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, anche l’industria dell’auto e il mondo della F1 hanno deciso di offrire il proprio prezioso contributo per dare una mano concreta agli ospedali impegnati per contenere il dilagare della pandemia.

L’esempio della Formula 1

La scuderia di Maranello ha dato ampia disponibilità, attivandosi attraverso le aziende partner in un progetto di largo respiro che vede coinvolta anche la Exor, la holding della famiglia Agnelli. La Ferrari si è detta pronta a produrre 500 respiratori al mese per sostenere le necessità crescenti manifestate dalle singole aziende ospedaliere e dalla stessa Protezione Civile in tal senso. Mercedes, McLaren, Red Bull e Williams hanno offerto la propria collaborazione al governo britannico per ideare e realizzare nel concreto una serie di attrezzature indispensabili per i centri di assistenza sanitaria.

Il cuore dell’83enne Gian Paolo Dallara

La Gazzetta dello Sport, inoltre, dedica ampio spazio all’iniziativa di Gian Paolo Dallara: l’83enne ingegnere parmense, creatore della Lamborghini Miura, si è infatti attivato per mettere in contatto una start up bresciana con un’azienda americana che fornisce stampanti in 3D per la realizzazione di maschere ospedaliere destinate alla terapia sub-intensiva.

Ferrari, dal 14 aprile riprende la produzione

La Ferrari ha scelto la via del comunicato ufficiale per dare notizia al mercato della ripresa della produzione. L’intenzione, manifestata dall’azienda, è di riaprire la produzione il 14 aprile a Maranello e Modena,”a condizione che sia garantita la continuità della catena di fornitura”. “Tutte le attività aziendali che possono essere svolte attraverso il lavoro agile continueranno regolarmente come è stato fatto nelle scorse settimane”, aggiunge la società del Cavallino Rampante che “continuerà a farsi carico dei giorni di assenza di coloro che non possono avvantaggiarsi di tale soluzione”.

A fronte della grande incertezza e dell’imprevedibilità causata dal Covid-19, “la Società -continua la nota- sta adottando tutte le misure più appropriate per assicurare il benessere e la salute dei suoi dipendenti, nell’interesse di tutti i suoi stakeholder. La Società precisa sin da ora che sarà in grado di fornire ulteriori indicazioni sulla guidance finanziaria il 4 maggio 2020, nel corso della conference call con la comunità di investitori relativa ai risultati del primo trimestre. Alla luce del valore del marchio, della propria solidità finanziaria e del modello di business, Ferrari è fiduciosa nella propria capacità di generare valore per tutti gli stakeholder al di là delle incertezze del breve periodo”.

VIRGILIO SPORT

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel Kronplatz

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Cremonese - Lecce
Roma - Empoli
SERIE B:
Cosenza - Ternana
Cittadella - Ascoli
Spal - Bari
Benevento - Venezia
Pisa - Sudtirol
Perugia - Brescia
Como - Frosinone

SPORT TREND

Caricamento contenuti...