Virgilio Sport

Serie A e Juventus, il polemico sfogo di Balotelli

L'attaccante del Brescia polemico sulla decisione di sospendere il campionato di Serie A dopo la disputa di Juventus-Inter.

Pubblicato:

Serie A e Juventus, il polemico sfogo di Balotelli Fonte: 123RF

Il calcio italiano, ma ormai anche quello di tutta Europa, sta vivendo un momento drammatico e per certi versi inedito. Il dilagare dei contagi da Coronavirus ha ormai bloccato le attività produttive e sportive, eppure le polemiche non mancano. L’ultima è quella di Mario Balotelli, che ha pubblicato su Instagram un post al veleno riguardo la tardiva decisione di fermare il campionato.

La positività di Daniele Rugani, il difensore della Juventus tristemente passato alla storia per essere il primo calciatore della Serie A contagiato dal Covid-19, seguito poche ore dopo dall’attaccante della Sampdoria Manolo Gabbiadini, ha infatti riacceso il dibattito sull’opportunità di continuare a giocare fino a domenica scorsa, quando si è giocata la super-sfida tra Juventus e Inter (con Rugani in panchina) nonostante i numeri dei contagiati in Italia fossero già drammatici e Super Mario ha commentato il tutto così: “La Lazio è forte, ma dovevano far tornare in testa la Juventus prima di fermare il campionato”.

Balotelli si era già espresso proprio domenica scorsa in merito alla necessità di fermare il calcio il prima possibile:  “Io amo il calcio, ma giocare vuol dire viaggiare in pullman, treno, aereo, dormire in hotel, entrare in contatto con altre persone al di fuori della tua società lavorativa. Vedo mia madre tutti i giorni e non voglio attaccarle nulla. Dovrei farlo per far divertire qualcun altro? O per non perdere soldi? Ma dai non scherzate. Ripigliatevi, non si scherza con la salute”

Ora, secondo l’ex di Inter e Milan, il prossimo passo è non tornare a giocare: “Io spero che non si riprenda, finché c’è anche un solo caso non dovrebbe riprendere. Io lo avevo detto da subito di fermare l’Italia e la gente si arrabbiava. Se avessimo chiuso tutto subito forse adesso ne saremmo già fuori. Di questo passo il Coronavirus lo avremo ancora fino al 2021”.

Qualora la stagione non riprendesse ci sarebbero tuttavia problemi di non facile soluzione in merito all’organizzazione del prossimo campionato, di Serie A e non solo. Balotelli sembra avere le idee chiare pure a questo proposito: “Per me sarebbe giusto non assegnare lo scudetto e non far retrocedere nessuno. Fai salire dalla B due squadre e l’anno prossimo fai un campionato a 22. Non credo che si potrà riprendere dopo il 3 aprile”.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...