,,
Virgilio Sport SPORT

Coronavirus, Fabio Cannavaro: "Come in Cina, restiamo a casa"

Fabio Cannavaro, ex Pallone d'Oro e campione del mondo, oggi è allenatore in Cina: il suo invito a restare in casa

Fabio Cannavaro ha affrontato l’emergenza coronavirus in Cina, quando l’Italia e l’Europa sembravano troppo distanti per comprendere la portata di quella che, oggi, è dichiarata dall’Organizzazione mondiale della sanità, una pandemia.

“In Cina hanno sconfitto la pandemia perché hanno seguito le regole delle autorità e lo hanno fatto tutti insieme”, ha detto al Mundo deportivo l’ex campione del mondo e Pallone d’oro 2006 che ha militato tra le file del Real Madrid e prima del Napoli e della Juventus.

Cannavaro, oggi, è allenatore del Guangzhou Evergrande e nei giorni più crudeli e spietati dell’esplosione del Covid-19, era lì ad assistere alla reazione di un Paese che ha fermato la propria economia per fronteggiare l’aggressione del coronavirus.

“Dobbiamo restare a casa – ha sottolineato Cannavaro, citando anche come sia scrupolosa l’applicazione delle prescrizioni da parte delle autorità -. La Polizia qui può arrivare in qualsiasi momento per misurarti la temperatura e, soprattutto, per verificare che sei in casa. Altrimenti ti portano via, all’istante”, ha spiegato Cannavaro.

Pochi giorni fa fu Marcello Lippi, ex commissario tecnico dell’Italia, a spiegare come la Cina abbia adottato misure diverse e in tempi anticipate rispetto all’Italia (e all’Europa) per fare fronte al dramma, inasprendo i toni quando si è riferito a quanti – davanti all’aumento della pericolosità del contagio – avevano preso d’assalto le piste da sci.

“Qui sono riusciti a battere il coronavirus e non vogliono essere infettati di nuovo – ha aggiunto Cannavaro -. Adesso è quasi tutto normale. Un mese fa non si vedeva un’anima in giro, soltanto Polizia e ambulanza. Sono rimasti tutti a casa. Questa è l’unica cosa da fare”.

L’ultima riflessione è rivolta all’Italia e in particolare alla famiglia che è a Napoli: “Mio padre si arrabbia quando mia sorella gli porta del cibo e lo lascia alla porta perché questo virus è molto pericoloso e bisogna fare attenzione… Il campionato? Speriamo di ricominciare a maggio, noi in squadra non abbiamo avuto nessun caso positivo”.

VIRGILIO SPORT | 17-03-2020 15:33

Coronavirus, Fabio Cannavaro: "Come in Cina, restiamo a casa" Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...