Virgilio Sport

Coronavirus, il regalo a sorpresa di Antonio Conte

L'allenatore dell'Inter ha fatto arrivare dodici computer all'Ospedale Regina Margherita di Torino.

Pubblicato:

Coronavirus, il regalo a sorpresa di Antonio Conte Fonte: ANSA

Antonio Conte ha ancora Torino nel cuore. Mentre il calcio è fermo a causa della pandemia da Coronavirus l’allenatore dell’Inter, che abita ancora nel capoluogo piemontese dove ha trascorso tanti anni da calciatore prima e allenatore poi della Juventus, ha compiuto un importante gesto di solidarietà donando dodici computer all’Ospedale Regina Margherita per fare lezioni ai bambini ricoverati.

“È stato un regalo inatteso – ha dichiarato Tiziana Catenazzo, preside della scuola polo Peyron che coordina le sezioni ospedaliere -. Avevamo parlato con lui e sua moglie Elisabetta il giorno prima, per raccontare le difficoltà in neuropsichiatria. È un gesto di particolare attenzione e utilità che apprezziamo tantissimo”. L’allenatore dell’Inter ha fatto consegnare i pc al Regina Margherita nella giornata di venerdì 27 marzo. Una donazione che consentirà ai ragazzi ricoverati di continuare la formazione.

“L’assenza della scuola, quella vera, in presenza, procura un disagio enorme agli allievi ricoverati poiché l’istruzione è parte integrante del protocollo terapeutico. A causa dell’emergenza Coronavirus anche i ricoverati in neuropsichiatria infantile sono rimasti senza insegnanti, senza cellulare, senza computer per la didattica a distanza – ha spiegato la Catenazzo -. Con il regalo dei coniugi Conte potremo ristabilire con loro un minimo di relazione, ancora più preziosa in questo periodo”.

Conte sta trascorrendo nella propria abitazione torinese gli ultimi giorni della quarantena cui tutta l’Inter si è dovuta sottoporre, giocatori e staff tecnico, dopo la positività al Coronavirus di Daniele Rugani, il difensore della Juventus che aveva vissuto dalla panchina la gara contro i nerazzurri dell’8 marzo.

I successivi tamponi effettuati avevano riscontrato la positività di Paulo Dybala e Blaise Matuidi. Nei giorni successivi diversi giocatori delle due squadre hanno invece ottenuto l’autorizzazione per tornare nei rispettivi paesi per raggiungere le proprie famiglie. Tra essi, Sami Khedira, Miralem Pjanic, Douglas Costa, Marcelo Brozovic, Diego Godin e Matias Vecino.

 

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...