,,
Virgilio Sport SPORT

Coronavirus, lo sfogo di Giampaolo

Il tecnico del Torino commenta perplesso il difficile momento attraversato dal calcio italiano.

Il Torino ospita il Cagliari nella quarta giornata di campionato, impegno delicato per i granata sconfitti nelle prime due giornate e poi costretti a non giocare contro il Genoa a causa del focolaio che ha colpito la rosa rossoblù.

Marco Giampaolo ha parlato in conferenza stampa iniziando proprio dall’esprimere le proprie perplessità riguardo alla preoccupante convivenza tra Coronavirus e campionato: “Il quadro sanitario è più complesso di quanto si pensa. La stagione praticamente non è ancora cominciata. Penso che si farà il possibile per portarla a termine. L’iter che ci porterà a questo di volta in volta cambierà, ci saranno nuovi decreti ai quali dovremo adeguarci. Il dubbio che mi sorge dal punto di vista tecnico è che ci sono squadre che su trenta calciatori hanno già il 90 per cento che ha avuto il problema Covid, da noi solo tre e quindi potenzialmente siamo sempre a rischio di stare in quarantena e di perdere i calciatori, a differenza del Genoa che li ha avuti in una sola volta. Questo determinerà disparità, ma dobbiamo adeguarci allo spettacolo che deve andare avanti.

Si parla poi di mercato, conclusosi con l’arrivo di Federico Bonazzoli, ma non del regista tanto inseguito: “Il club ha fatto il massimo, il mercato non fila sempre liscio. Voglio costruire qualcosa di positivo con quello che ho. La rosa è numericamente giusta, ora tocca a noi. Bonazzoli? L’ho allenato per brevi periodi alla Samp, ancora non era pronto e doveva fare le sue esperienze. Dopo il lockdown è cresciuto, si è tolto di dosso l’aria del ragazzino, ha fatto cose egregie nell’ultima parte del campionato scorso. Spero e sono sicuro che possa contribuire alla nostra crescita e del reparto offensivo. Regista? Lavoriamo per creare delle specificità nel ruolo, individuiamo un calciatore e ci lavoriamo per poterlo schierare dovesse mancare Rincon. Oggi c’è lui, se manca c’è Segre. Al momento non c’è nessun altro che possa giocare li. Gojak è una mezzala”.

Infine, una battuta su Belotti: “Preferisco che corra nella metà campo avversaria e non nella nostra: in passato ho avuto Quagliarella a cui ho chiesto le stesse cose, con me in tre anni avrà fatto cento gol. Io gli chiedo di correre nella metà campo degli avversari, dove vorrei che la mia squadra recuperasse palla in modo da mettere il Gallo il più vicino possibile alla porta”.

OMNISPORT | 17-10-2020 15:45

Coronavirus, lo sfogo di Giampaolo Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...