,,
Virgilio Sport SPORT

Coronavirus, Marko choc: voleva infettare piloti Red Bull, bufera

Proposta pazza dell'uomo Red Bull che voleva infettare tutti i piloti del team, Verstappen e anche ex Toro Rosso. Pioggia di critiche

In queste ore sta impazzendo sui siti, sulle bacheche e sui social la notizia ai limiti dell’incredibile della volontà di Helmut Marko, braccio destro del patron Red Bull, Mateschitz, di voler organizzare una sorta di camp tra i piloti della scuderia, compreso Max Verstappen, per farli prendere il coronavirus. La notizia al momento non è stata smentita, anzi la scuderia austriaca ha detto di aver “scartato” la proposta del suo uomo di punta.

Corona-camp per i piloti

E’ stato lo stesso Helmut Marko a rivelare la sua proposta in un’intervista con l’emittente austriaca Orf riportata dal magazine Motorsport: “Abbiamo quattro piloti di Formula 1 e otto o dieci conduttori junior – ha spiegato il consigliere del team anglo-austriaco di Formula 1 – La mia idea era quella di organizzare un Camp in cui avremmo potuto riempire questo tempo morto con un lavoro di preparazione mentale e fisica. E quello sarebbe stato il momento ideale per fargli prendere il virus”.

La pazzia di Marko

E c’è anche una spiegazione dietro questa idea del braccio destro di Mateschitz: “I piloti sono  tutti giovani, forti e in ottima salute. In questo modo arriverebbero preparati all’inizio della stagione”.

Idea cestinata…

La Red Bull però la pensava diversamente da lui: “Mettiamola così: (l’idea, ndr) non è stata ben accolta”.

Marko a Verstappen: “Prenditi il virus”

E se qualcuno potesse avere dei dubbi sulla veridicità della notizia, c’è da dire che già nei giorni scorsi, in un’altra intervista, stavolta al Kronen Zeitung, sempre Marko aveva ammesso di aver “augurato” al pilota di punta Red Bull, l’olandese Max Verstappen di farsi contagiare: “Max mi ha detto al telefono che era terrorizzato dall’essere contagiato. La cosa migliore sarebbe che venisse infettato ora a 22 anni visto che non è un rischio, ma almeno in seguito sarebbe immune nella sua corsa al titolo”.

Reazioni, social scatenati

Tifosi ferraristi e non si sono scatenati contro il Deus ex machina Red Bull: “Se sull’autocertificazione scrivo “devo andare in Austria ad accoppare Helmut Marko” è considerata una motivazione necessaria, giusto? Confermate?”; “credevo che di deficienti nello sport ce ne fossero solamente due (Lotito e De Laurentis) ma oggi Helmut Marko l’ha sparata grossa, la Redbull gli ha fatto volare via il cervello!”; “Helmut Marko è di una ignoranza e cattiveria unica e mi fermo qui se no salto”; “chiamate la polizia, Marko ha perso il lume della regione”.

SPORTEVAI | 30-03-2020 19:13

Coronavirus, Marko choc: voleva infettare piloti Red Bull, bufera Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...