SPORT
  1. Home
  2. CALCIO
  3. SERIE A

CR7: "Juve? Un sogno d'infanzia, e che tifosi"

Il portoghese spiega i motivi che lo hanno condotto a trasferirsi a Torino.

Cristiano Ronaldo si gode la Juventus e, in un'intervista concessa a 'Juventus tv', rivela un amore nato da lontano.

"Sono felice, sognavo di giocare nella Juve già quando ero bambino. Ora sono qui, tutto è bellissimo. Sono pronto e preparato per vincere trofei", ha dichiarato il fuoriclasse di Madeira, che ha confermato quanto già era stato detto in tutti questi mesi: a convincerlo a trasferirsi a Torino ha contribuito il pubblico bianconero, che gli ha tributato un'ovazione in occasione del suo straordinario gol in rovesciata realizzato all'Allianz Stadium con la maglia del Real Madrid nella scorsa edizione della Champions League.

"Quel momento è stato incredibile – ha spiegato CR7 -. Non mi era mai successa una cosa del genere. Quando giochi i quarti di finale di Champions League contro la Juve, segni e vedi che tutto lo stadio ti applaude… è incredibile! La sensazione è stata bellissima. All'inizio ero sorpreso, ma da quel momento la Juve mi è piaciuta ancora di più. Non penso sia stato decisivo per il mio trasferimento, non è stato l'elemento scatenante, ma ho capito che qui Cristiano piaceva parecchio, le sensazioni erano buone".

Il fascino di Madama è nato però molti anni prima. "Sin da bambino conoscevo questa squadra, mi piaceva e speravo di giocarci – ha spiegato il nazionale lusitano -. Questo è uno dei club più importanti al mondo, il più importante in Italia, sono felice di essere qui: è stata una scelta facile, è una società incredibile".

Domenica, poi, arriverà l'attesissima prima partita con la sua nuova maglia: la tradizionale partita in famiglia a Villar Perosa tra la Juventus A e la Juventus B. "Devo ringraziare i tifosi, mi hanno accolto in maniera fantastica. Per questo il mio compito sarà sempre quello di dare il massimo, essere professionale e aiutare la squadra a migliorare. Così potremo vincere insieme, voglio godermi questo momento. Sono un professionista da 15 anni, i miei metodi sono sempre gli stessi. Voglio essere il più professionale possibile. Voglio continuare, non cambiare nulla. Spero di adattarmi in fretta alla serie A. Ma non sono preoccupato, per me è una sfida nuova e io amo le sfide", ha spiegato Cristiano Ronaldo.

SPORTAL.IT | 11-08-2018 16:10

CR7: 'Juve? Un sogno d'infanzia, e che tifosi' Fonte: Getty Images

SPORT TREND