,,
Virgilio Sport SPORT

Cristiano Ronaldo batte ancora Messi: nuovo premio dall'Uefa

Il gol del portoghese in Juventus-Manchester United è stato votato come il più bello della Champions League appena conclusa.

La sua Champions League, quel trofeo che ha vinto per cinque volte in carriera e che lo ha visto trionfare consecutivamente tra il 2016 e il 2018, è andata al Liverpool, che ha trionfato sul Tottenham nella finale di Madrid.

Per Cristiano Ronaldo, quindi, nella sua prima stagione alla Juventus non c’è stata neppure la “soddisfazione” di vedere vincere la Coppa da parte della squadra, proprio il Tottenham, che aveva eliminato l’Ajax, giustiziere della Juve nei quarti di finale.

Al portoghese non è bastato segnare tutti e cinque i gol che i campioni d’Italia hanno realizzato nella fase ad eliminazione diretta: tre nel ritorno degli ottavi contro l’Atletico Madrid, per ribaltare la sconfitta per 2-0 all’andata, e due all’Ajax tra andata e ritorno, rivelatisi però inutili.

Eppure, pur fermandosi ben lontano dalla finale, CR7 è riuscito ad ottenere l’ennesimo riconoscimento della carriera, che ne lega ulteriormente il nome alla storia della Champions.

La Uefa ha infatti ritenuto il gol segnato al Manchester United nella gara della fase a gironi il 7 novembre scorso come il più bello dell’edizione appena conclusa. Gol peraltro storico, trattandosi del primo segnato da Ronaldo con la Juventus in Europa. Una gran marcatura al volo su lancio di Bonucci, peraltro anch’essa inutile visto che poi la squadra all’epoca ancora allenata da José Mourinho vinse in rimonta per 2-1 all’Allianz Stadium.

La classifica è stata stilata dall’Osservatorio Tecnico della Uefa. Questa la motivazione del premio: “Un perfetto passaggio lungo e una conclusione al volo strepitosa”. E questa la “giuria” di osservatori e tecnici Uefa: Thomas Schaaf (Germania), Peter Rudbæk (Danimarca), David Moyes (Scozia), Raúl González (Spagna), Packie Bonner (Repubblica d’Irlanda), Michael O’Neill (Irlanda del Nord), Gareth Southgate (Inghilterra), Roberto Martínez (Spagna), Ginés Meléndez (Spagna).

Al secondo posto la punizione di Messi nell’andata della semifinale tra Barcellona e Liverpool, mentre a completare il podio è il gol di Mané nel ritorno degli ottavi tra Liverpool e Bayern Monaco.

Nessun altro gol di giocatori di squadre italiane figura nella top ten, completata da Rakitic del Barcellona, Sane del Manchester City, Mbappé del Psg, Sterling del Manchester City e da un trio del Barça composto da Dembelé, Coutinho e Suarez.

SPORTAL.IT | 03-06-2019 23:00

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...