,,
Virgilio Sport SPORT

Un grande Milan stende la Lazio, ma Cutrone segna di mano

I rossoneri centrano la terza vittoria consecutiva superando per 2-1 i biancocelesti.

Il miglior Milan della stagione piega per 2-1 la Lazio al Meazza nel primo posticipo della ventiduesima giornata di serie A. La squadra di Gattuso festeggia con Cutrone (ma il gol del baby attaccante è di mano, la VAR marca visita) e Bonaventura, non basta ad Inzaghi il momentaneo pareggio di Marusic. In classifica i rossoneri, alla terza vittoria consecutiva, salgono a quota 34 punti al sesto posto, le Aquile si fermano dopo tre successi di fila e restano a 46 punti, al terzo posto.

Partita divertente e ricca di occasioni. Un Milan più che mai motivato mette in seria difficoltà i biancocelesti, che cercano di colpire prevalentemente in contropiede ma pungono poco senza Immobile. Particolarmente attivo per il Diavolo Calhanoglu, che all’11’ impegna Strakosha con un insidioso tiro a giro.

Al 16′ il vantaggio rossonero è viziato da un errore arbitrale: su punizione perfetta Calhanoglu pesca in area Cutrone che insacca l’1-0. L’arbitro Irrati convalida la rete, ma il baby attaccante rossonero segna in verità con l’avambraccio e non con la testa, ingannando tutti (la torsione del collo svia gli assistenti del direttore di gara, anche il Var, che non interviene a bordo campo). Il vantaggio dei meneghini dura in ogni caso 4 minuti: al 20′ Marusic trova l’1-1 grazie ad un’ottima giocata di Lucas Leiva.

Il Milan sembra più in palla mentre la Lazio soffre la vivacità dei padroni di casa: la squadra di Gattuso chiude in crescendo il primo tempo anche se trema al 32′ quando Luis Alberto colpisce la traversa con un potente tiro dalla distanza. Al 44′ il Diavolo rimette la freccia: Calabria (tra i migliori in campo) serve con un traversone Bonaventura che di testa trafigge Strakosha firmando il 2-1.

Ripresa, Inzaghi dopo pochi minuti dà spazio a Felipe Anderson, la Lazio avanza decisamente il baricentro e mette all’angolo i rossoneri.  Al 67′ il brasiliano salta Bonucci e trova al centro Milinkovic-Savic, il cui tiro a botta sicura è ribattuto da Romagnoli. Il Milan soffre ma regge, anche se all’85’ è graziato da Lulic, che servito da Felipe Anderson sbaglia un facile gol a porta sguarnita. Nel concitato finale Parolo ha la palla del 2-2 ma manda fuori.

SPORTAL.IT | 28-01-2018 21:40

Un grande Milan stende la Lazio, ma Cutrone segna di mano Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...