,,

Virgilio Sport SPORT

Daisy Osakue vince l'oro nel disco a un anno dall'aggressione

L'atleta è riuscita a migliorare anche il suo record personale a Napoli, dove sono in corso le Universiadi

Daisy Osakue ha vinto due volte, contro le avversità scaturite dall’aggressione subita lo scorso anno (che suscitare polemiche e molta sofferenza all’atleta) e contro le temibili avversarie che le avrebbero potuto sottrarre il primato voluto. Invece Daisy c’è e ha conquistato l’oro nel lancio del disco alle Universiadi Napoli 2019. La piemontese, con la misura di 61,69 ha battuto la tedesca Claudine Vita (61,52). Terza la lituana Zarankaite.

L’AGGRESSIONE

L’aggressione subita dall’atleta era avvenuta il 29 luglio scorso a Moncalieri, ad opera di un gruppo di ragazzi, poi identificati. All’epoca l’atleta, 23 anni compiuti a gennaio, aveva riportato una lesione alla cornea. A dodici mesi da quel giorno, l’oro alle Universiadi di Napoli, con la misura di 61,69: battuta la tedesca Claudine Vita. Quella conquistata da Daisy nel lancio del disco è la prima medaglia vinta dagli azzurri nell’atletica leggera. Per Daisy oro e primato personale, superato di 34 centimetri il suo precedente miglior lancio.

VIRGILIO SPORT | 10-07-2019 10:32

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...