,,
Virgilio Sport SPORT

Dalla rinascita al possibile addio: la Bundes vuole il rossonero

È diventato il fulcro del Milan di Pioli, ma potrebbe partire a fine campionato

Sembra proprio che i tifosi del Milan non possano dormire sonni tranquilli. Dopo mesi di alti e bassi e di grande incertezza per il futuro, la squadra rossonera ha finalmente trovato una quadratura, con risultati positivi e un’impronta di gioco ormai definita. E il rinnovo di Stefano Pioli ha aggiunto sicuramente solidità al progetto tecnico: il Milan, insomma, può finalmente guardare alla prossima stagione con ottimismo. 

Calhanoglu vuole tornare in Bundesliga

Peccato che ad agitare i tifosi arrivi oggi una notizia lanciata dalla Gazzetta dello Sport, secondo cui Hakan Calhanoglu non è intenzionato a rinnovare il contratto in scadenza nel 2021 e potrebbe quindi lasciare il Milan a fine stagione. 

Un’eventualità che rappresenterebbe un dramma per molti tifosi rossoneri: Calhanoglu è il simbolo della rinascita del Milan, essendo passato da giocatore abulico incapace di incidere sul gioco a trascinatore e vero leader in campo della squadra di Pioli. Il turco vorrebbe tornare in Germania e in Bundesliga ci sarebbero già due club pronti ad accoglierlo: il Lipsia e l’Hertha Berlino. 

“Continuano ad arrivare bellissime notizie…”, sottolinea sarcasticamente Alessandro su Facebook. “Tutte stupidaggini – scrive Iosub – lui ha detto di essere molto felice al Milan”. “Come minare il morale di una squadra che sta giocando bene…”, commenta invece Egidio. 

Davide se la prende con chi ha sempre attaccato il giocatore: “Tre anni di insulti gratuiti nonostante sia sempre stato un professionista impeccabile, un lottatore e abbia sempre giocato meglio di quanto gli sia stato riconosciuto. Me ne andrei anche io”. 

Alcuni milanisti chiedono di cederlo per rinforzare la squadra 

Molti altri milanisti, però, non sono sconvolti dalla notizia. “Se veramente se ne vuole andare nessun problema, l’importante è incassare un bel po’ di soldi e ne trovi un’altro uguale se non meglio di lui..”, commenta Claudio. “È stato riempito d’insulti per anni ed ora la stessa gentaglia lo sta piangendo… Sulla trequarti è forte, ma non insostituibile”, l’opinione di Francesco. 

Giuseppe, infine, si augura che l’addio di Calhanoglu possa preludere all’arrivo di un giocatore più forte: “Magari lo vendessimo… Spendessero qualche soldo per prendere Luis Alberto o De Paul e manco si noterebbe che la 10 del Milan è stata per anni sulle spalle di questo qui…”.   

SPORTEVAI | 24-07-2020 10:52

Dalla rinascita al possibile addio: la Bundes vuole il rossonero

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...