Virgilio Sport

Dalla Spagna: il Barcellona ha in pugno Lautaro Martinez

Il Barça pronto a mettere sul piatto 60 milioni e due giocatori per accontentare l'Inter.

05-05-2020 09:50

Dalla Spagna: il Barcellona ha in pugno Lautaro Martinez Fonte: 123RF

Il futuro di Lautaro Martinez è sempre al centro di mille indiscrezioni di mercato. L’ultima notizia non è positiva per i tanti tifosi nerazzurri che vorrebbero vedere il Toro indossare la casacca nerazzurra ancora per tante stagioni.

Secondo Sport, il Barcellona, di fatto, avrebbe ormai in pugno Lautaro Martinez. La strategia dei blaugrana sarebbe quella di trovare il modo di accontentare l’Inter. Come? Offrendo, tra cash e giocatori, una cifra pari ai 111 milioni di euro (il valore ufficiale della clausola rescissoria del bomber argentino).

Nello specifico, il Barcellona sarebbe pronto a mettere sul piatto ben 60 milioni di euro e due giocatori graditi all’Inter e, di conseguenza, al tecnico Antonio Conte. Una proposta che potrebbe convincere l’Inter a lasciar partire il Toro.

Nella trattativa, molto probabilmente, verrebbe inserito anche il cartellino di Arthur. Il centrocampista brasiliano, classe 1996, piacerebbe molto all’Inter ma non solo. Anche la Juventus sarebbe sulle tracce da diverso tempo.

L’Inter ha ribadito, più volte, di non essere preoccupata riguardo al futuro di Lautaro Martinez. L’argentino è sotto contratto con il club nerazzurro sino al giugno del 2023 e sta benissimo a Milano, sponda nerazzurra (spettacolare anche il rapporto con Romelu Lukaku).

Tuttavia, come dichiarato il Principe Diego Milito, l’idea di poter giocare con la casacca del Barcellona, al fianco di Leo Messi, potrebbe anche cambiare le carte in tavola. La sensazione è che si parlerà del futuro di Lautaro Martinez a lungo.

Il Barcellona, per avere più cash possibile da investire su Lautaro Martinez, starebbe valutando diverse opzioni. Samuel Umtiti sarebbe già sul mercato e anche Antoine Griezmann, se dovesse arrivare l’offerta giusta, potrebbe essere sacrificato.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...