,,
Virgilio Sport SPORT

Dall'inferno alla serie A in 12 mesi: stupisce tutti e annulla Icardi

Tra i giocatori che hanno fatto più impressione nella prima giornata di serie A c'è senz'altro Giangiacomo Magnani.

Tra i giocatori che hanno fatto più impressione nella prima giornata di serie A c'è senz'altro il centrale del Sassuolo Giangiacomo Magnani: è incredibile la fulminea ascesa del difensore emiliano, 23 anni, che ha percorso tutta la trafila dalla serie C alla massima divisione in appena 12 mesi, peraltro annullando all'esordio in A il capocannoniere della scorsa stagione, Mauro Icardi.

Una storia partita da zero: poco più di un anno fa Magnani era infatti svincolato e senza squadra, dopo la retrocessione in serie D del Lumezzane. Notato dal Siracusa, il ragazzo è esploso definitivamente in serie C, guadagnandosi in pochi mesi il salto di categoria in serie B, al Perugia, che lo ha comprato lo scorso gennaio per mezzo milione di euro.

La crescita esponenziale gli ha permesso in soli cinque mesi in cadetteria di farsi notare dagli osservatori della Juventus, che lo hanno prelevato per 5 milioni di euro dagli umbri (battendo la concorrenza di Napoli e Samp) e ceduto per la stessa cifra al Sassuolo, con la clausola per una possibile futura recompra da parte del club bianconero.

E per ora la scommessa sembra vinta: Magnani è stato tra i migliori in campo a Reggio Emilia contro l'Inter, disinnescando l'accoppiata Martinez e Icardi al suo esordio assoluto nella massima serie.

Per lui garantisce Paolo Bianco, suo tecnico al Siracusa: "E' stato bravissimo. Mi ha mandato un messaggio privato subito dopo la partita, ho avuto molto piacere nel riceverlo. Tra me e lui c'è un rapporto molto intenso. Ho sempre voluto indagare sul perché non avesse mai giocato in categorie superiori. Dopo due giorni che lo conoscevo, mi sono preso cura di lui e questo lo ha colpito tantissimo poiché mai nessuno aveva fatto questo gesto. La colpa era sua se non aveva mai avuto l'opportunità di fare queste categorie. Il ragazzo ha grandissime qualità, un po' tutti ora lo conoscono di più", le sue parole a tuttojuve.com.

Il passaggio al Perugia: "Nel gennaio scorso, ho ricevuto le chiamate dei direttori di Napoli, Sampdoria e altri club della Serie A. A Giuntoli dissi che il ragazzo non poteva bruciar le tappe, perché si poteva allenare con gli azzurri ma aveva bisogno di un percorso per poter far bene. Prima di andare a Perugia, gli dissi che doveva aver un attimo di pazienza poiché l'anno successivo sarebbe stato titolare. E invece è emerso fin da subito grazie alle sue qualità. Era da prendere assolutamente e la Juventus ha anticipato la concorrenza".

 

SPORTAL.IT | 20-08-2018 17:30

Dall'inferno alla serie A in 12 mesi: stupisce tutti e annulla Icardi Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...