,,
Virgilio Sport SPORT

Damascelli: "Juve non è comunità di recupero" ed è bufera

Il giornalista sul Giornale sottolinea le pecche della Juventus ieri in Champions e attacca il campione sperduto

La Juve vince ma non convince, si qualifica ma non si giustifica una prestazione opaca come quella di ieri sera in Champions contro i modesti ungheresi del Ferencvaros capaci quasi di imporsi per larghi tratti di gara contro una squadra superficiale e svogliata. A sottolineare le lacune dei bianconeri ci ha pensato la penna di Toni Damascelli che ha avuto parole pesanti per uno dei protagonisti mancati di ieri sera, quel Paulo Dybala ancora una volta anonimo, a tratti evanescente.

Juventus, Damascelli demolisce Dybala

Il giornalista ha scritto un editoriale pubblicato su Radio Radio in cui ha analizzato le pecche ma anche le virtù della Juventus di ieri vittoriosa a fatica contro gli ungheresi. “Juventus mediocre, lenta di idee, in ritardo nella verticalizzazione del gioco – scrive Damascelli che in mezzo ai due gol di Ronaldo e Morata sottolinea – c’è stato l’assoluto nulla o meglio la confusione di testa e di gambe, in tutti i bianconeri, fatta eccezione per il solito monumentale De Ligt”.

Ma le parole più dure, Damascelli le riserva a Paulo Dybala anche ieri deludente nonostante la fascia da capitano e la maglia da titolare: “Pirlo aveva deciso di mettere la fascia di capitano a Dybala, impresa romantica che è evaporata nella pochezza dell’argentino, deriso addirittura da un tunnel di un avversario prima di uscire dal gioco e concedere il posto a Morata”. Ma è sul Giornale che Damascelli ci va giù ancor più pesante: “l’argentino è scarico, non serve alla squadra che non è una comunità di recupero ma ha bisogno soltanto di vincere schierando i migliori e non i reduci alla ricerca di una identità smarrita”.

Con Dybala i tifosi Juve hanno perso la pazienza

L’ennesima partita scialba de La Joya non ha fatto altro che mettere di cattivo umore i tifosi bianconeri che aspettano da inizio stagione un Dybala sugli standard dello scorso anno ma anche sugli standard che la trattativa per il rinnovo contrattuale, a certe cifre chieste dall’entourage del giocatore, richiederebbe. Insomma, dopo l’errore madre alla base del gol del pari di Caicedo allo scadere di Lazio-Juve, Dybala sta esaurendo il bonus e un tifoso scrive: “Per ritrovare gamba, testa e certezze, per ritrovare continuità, Dybala deve giocare il più possibile, ma se i problemi sono altri, insanabili (che io ignoro ma anche voi), la società deve metterlo sul mercato il prima possibile. Tutto molto semplice”. E non è l’unico: “Morata e Ronaldo titolari. Dybala panca o mercato. Per quanto gli si possa voler bene, attualmente non può giocare nella Juventus”; “Semplice: sta in panca. Adoro Dybala ma preferisco vinca la Juve”; “Il vero verdetto della partita è la bocciatura di Dybala: con Morata la Juve gioca verticale”

SPORTEVAI | 25-11-2020 10:08

Damascelli: "Juve non è comunità di recupero" ed è bufera Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...