,,
Virgilio Sport SPORT

Astori, lo strazio ai funerali

A Firenze si sono tenuti i funerali del difensore deceduto domenica 4 marzo.

08-03-2018 10:40

E’ arrivato il giorno dell’ultimo saluto a Davide Astori.

Si è svolto nella mattinata di giovedì il funerale nella Basilica Santa Croce di Firenze che è stato celebrato dal cardinale Giuseppe Betori.

La piazza antistante la Chiesa è gremita di tifosi giunti da tutta Italia per salutare l’ex capitano della Fiorentina: presente anche il sindaco del capoluogo toscano Dario Nardella che ha proclamato il lutto cittadino per la giornata odierna.

Tutta la serie A si è recata funerale : l’Inter si è presentata tra gli altri con gli ex compagni Vecino e Borja Valero oltre a Spalletti, la Juventus ha mandato una delegazione con Chiellini e Buffon visibilmente commossi al momento del loro ingresso in chiesa. Per il Genoa c’era Giuseppe Rossi.

Presenti altre delegazioni, tra cui quelle di Atalanta, Cremonese, Venezia, tutte accolte da grandi, commossi applausi da parte delle persone presenti sul luogo.

Non sono mancati neanche il ministro dello Sport Luca Lotti così come il presidente del Coni Giovanni Malagò, il commissario straordinario della Figc Roberto Fabbricini e il suo vice Alessandro Costacurta e l’ex commissario tecnico Gian Piero Ventura.

La squadra della Fiorentina, arrivata al gran completo, è stata accolta da un lungo applauso che si è levato dalla piazza: con loro c’erano anche tutti i giocatori dei settori giovanili, maschile e femminile, della società viola.

Durante il cammino verso la Basilica il feretro di Davide Astori è passato dal Franchi attraverso due ali di folla: brividi, pianti e tanta commozione.

Il padre di Francesca Fioretti, moglie di Astori, è stato colpito da un malore mentre si trovava nella Basilica. In ogni caso le sue condizioni non desterebbero preoccupazioni.

Toccante il messaggio di saluto della Fiorentina letto in chiesa da Milan Badelj: “Sei il fratello o il figlio che tutti avrebbero voluto avere. I tuoi genitori non hanno sbagliato nulla con te, neanche una virgola. Tu non sei come gli altri, tu sei il calcio, quello vero, quello puro dei bambini. Il nostro pensiero va a tua mamma e tuo papà, ai tuoi fratelli, a Francesca e alla Principessa Vichy. Sei stato un uomo con la u maiuscola e noi dovremo dirlo a lei. Tu sei luce per tutti noi”.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...