,,
Virgilio Sport SPORT

Derby, nuova polemica: frecciata dell'Inter al Milan

Le controversie sulla data del recupero della stracittadina continuano a dividere i due club meneghini.

Il recupero del derby Milan-Inter continua a costituire argomento di controversia tra le due società meneghine, soprattutto dopo la decisione di disputarlo mercoledì 4 aprile (giorno feriale) e in un orario non certo comodo per i lavoratori come le 18:30.

L'ultima puntata della polemica tra i due club è stata scritta dall'Inter, che sul proprio sito internet ha emesso un comunicato rivolto ai propri tifosi ma che comprende un messaggio nemmeno troppo velato ai cugini rossoneri. "In relazione al recupero del Derby di Milano, in programma mercoledì 4 aprile alle ore 18.30 – si legge sul sito della Beneamata -, FC Internazionale Milano dichiara di essere in attesa di comunicazioni da parte della società AC Milan sulla possibilità di effettuare rimborsi ai tifosi di Secondo Anello Verde che volessero farne richiesta, considerata l'impossibilità di offrire loro un buono valido per una delle prossime cinque partite casalinghe del club rossonero".

Sono infatti molti i tifosi attirati a Milano dal derby e che avevano acquistato i biglietti per la partita non più giocata domenica 4 marzo per la tragedia della morte di Davide Astori. Ma per chi è partito da lontano le difficoltà di utilizzarli nel tardo pomeriggio di un mercoledì lavorativo non sono certo poche.

Il Milan ha messo a disposizione dei voucher per tutti coloro che non potranno assistere al derby di mercoledì, una soluzione che però esclude i sostenitori nerazzurri. Questa la polemica sollevata dall'Inter, che punta ad ottenere un rimborso per i propri tifosi che dovranno mancare il 4 aprile.

Il Diavolo aveva peraltro già espresso la propria contrarietà alla data del recupero. "Siamo molto amareggiati – aveva dichiarato l'ad rossonero Marco Fassone a 'Premium Sport' -. Perché abbiamo fatto tutto il possibile coinvolgendo anche Malagò e offrendo all'Inter le date del 25 aprile e del 1° maggio. Potevamo anche giocare di pomeriggio davanti a 80.000 persone, ma il regolamento e la burocrazia hanno dato all'Inter la possibilità di rifiutare la nostra proposta. Adesso spero che i nostri tifosi, così come hanno fatto con l'Arsenal, riempiano lo stadio, perché questo è un derby che merita una cornice all'altezza".

"Siamo sorpresi per il rumore mediatico che si è sollevato sulla data del 4 aprile visto che ci siamo semplicemente attenuti alle regole imposte all'interno della Lega. Scegliere una data diversa rispetto alle altre partite rinviate per l'evento tragico che ha coinvolto Davide Astori non c'entra con il rispetto dei tifosi che, siamo convinti, risponderanno alla grande, come hanno sempre fatto", era stata la replica del ceo nerazzurro Alessandro Antonello a 'Inter Tv'.

SPORTAL.IT | 21-03-2018 23:15

Derby, nuova polemica: frecciata dell'Inter al Milan Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...