,,
Virgilio Sport SPORT

Di Biagio parte male: l'Argentina stende l'Italia

A Manchester azzurri battuti 2-0 in amichevole: i gol nella ripresa, a segno anche Banega.

Debutto con sconfitta per Gigi Di Biagio sulla panchina dell’Italia nell’amichevole di lusso contro l’Argentina giocata a Manchester. La prima gara dopo la disfatta novembrina contro la Svezia costata il Mondiale termina infatti per 2-0 a favore dell’Albiceleste. Gara non memorabile e indicazioni contrastanti per il ct: primo tempo troppo timido, poi gli azzurri sono usciti, subendo gol dall’ex interista Banega al 75’ nel proprio momento migliore uscendo dalla partita che l’Italia ha di fatto giocato solo per mezz’ora scarsa.

Il clima amichevole della sfida e le scarse motivazioni dei giocatori delle due squadre, dovuti anche alla delicata fase della stagione nella quale si gioca la partita, caratterizzano un primo tempo giocato su ritmi bassissimi e con nessuna voglia di rischiare infortuni che mettano in pericolo la volata per i campionati o per le coppe europee. L’Argentina è quasi costretta a prendere l’iniziativa di fronte all’atteggiamento ultra-difensivo dell’Italia, che si limiterà a isolati tentativi di pressing, quasi del tutto infruttuosi, preferendo coprire le linee di passaggio grazie a un atteggiamento molto  prudente. Così con gli attaccanti staccati dal resto della squadra, fa buona figura la fase difensiva, mentre qualche dubbio lo lascia il tentativo di coesistenza tra Jorginho e Verratti, quest’ultimo schierato come mezzala. Gli unici tiri in porta saranno proprio dell’Argentina, buoni per esaltare l’eterno Buffon: con Otamendi di testa in avvio, sul quale il capitano azzurro giganteggia deviando d’istinto e poi nel finale di tempo, sofferto per l’Italia, quando Tagliafico prima, dalla distanza, e poi Higuain, da pochi passi, impegnano il numero 1 azzurro, davvero insuperabile.

Dopo l’intervallo la partita vive una fiammata inattesa che dura per una ventina di minuti. Come se Sampaoli e Di Biagio avessero dato la scossa alle rispettive squadre, i ritmi si alzano, le squadre si allungano e fioccano le occasioni, quasi tutte di marca italiana, ma Caballero non macchia il proprio debutto, perché Insigne lo grazia clamorosamente calciando alto un rigore in movimento a tu per tu con il portiere del Chelsea e perché Immobile conferma il momento di scarsa ispirazione sottoporta facendosi ipnotizzare sull’ottimo lancio di Verratti. L’occasione migliore però è stata dell’Argentina, con il colpo di testa di Lanzini sul fondo da pochi passi, unico squillo dell’Albiceleste nel secondo tempo prima del vantaggio, frutto della sanguinosa palla persa in uscita da Jorginho. Poco dopo Pellegrini manca il pareggio in scivolata, quindi l’Italia si sbilancia per cercare il pareggio, subendo invece in contropiede il raddoppio di Lanzini.
 

SPORTAL.IT | 23-03-2018 22:45

Di Biagio parte male: l'Argentina stende l'Italia Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...